Utente 171XXX
Sono un uomo di 54 anni. Nel luglio 2009 ho avuto problemi di erezione a causa di prolattina alta ( 300). Ho svolto risonanza che ha escluso adenomi di sorta.
Analisi sangue e urine perfette. Ho assunto Dostinex fino a dicembre 2009. Problema quasi risolto ( l'erezione non è tornata a livello ottimale, alcune volte ho lamentato problemi di mantenimento della stessa).
A fine luglio scorso valori di prolattina tornati elevati ( 200). Il medico mi ha riprescritto Dostinex ( 0,50 a settimana) ma finora nessun risultato di rilievo.
Non so piu' cosa pensare ne' cosa fare. Gradirei un Vs. consiglio. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' assunzione del farmaco da lei citato deve essere cronica, e mai sospesa. Il Dosaggio va aggiustato in relazione ai livelli prolasttinemici di controllo eseguiti periodicamente. Di tutto questo non compare traccia nel suo post. Quindi prima mi atterrei a queste regole, d' accordo col coòllega dio riferimento, poi valuterei le cose.
[#2] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
Intanto La ringrazio per la risposta immediata.
Non sapevo che la terapia non dovesse essere interrotta.
Se Lei mi consente, Le riferiro' i risultati della prossime analisi circa il livello attuale di prolattina.
A presto e grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
son qua. Non per sottrarmi ad un compito, ma per linee guida del sito di qua non possiamo fare terapia. Per cui vale sempre quanto detto dal collega di riferimento, che contestualizzerà i suoi livelli oprolattinemici con il quadro clinico.
[#4] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
d'accordo, grazie.