Utente 173XXX
Salve, chiesi già un consulto recentemente utilizzando il nick Utente 173437 (ora ho cambiato perché non ricordavo la password), voglio anzitutto ringraziare il Dottor Pierluigi Izzo per il precedente consulto ed, in secondo luogo, porvi -cercando di non abusare della vostra cortesia- un'ulteriore domanda.
Nonostante la sensibilità del glande e la presenza del frenulo corto, com'è possibile che in passato, durante i preliminari o la semplice masturbazione, non avessi mai avuto problemi di eiaculazione precoce ed ora, da un po' di tempo a questa parte, il tempo si è notevolmente ridotto?
Grazie anticipate...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
...e' certamente possibile che non si abbia lo stesso "rendimento" in un rapporto sessuale,sia in autosex che eterosex.Fondamentale e' essere certi del proprio stato di salute sessuale.Cordialita'