Utente 174XXX
Salve ho 23 anni,
i miei problemi andrologici sono cominciati all'età di 10-11 anni quando durante ore scolastiche incominciai ad avere problemi nell'inguine sinistro andando nei pronto soccorsi nessuno seppe trovare la soluzione ai miei fastidi, andando da uno specialista mi si diagnostico molto frettolosamente il problema della ritorsione dei testicoli e solo dopo ricovero si scopri che era un infiammazione ai testicoli dovuta ad una rosolia in atto, tutto questo travaglio mi è costato un trauma psicologico (dovuto alle continue palpazioni delle gonadi infiammate) che fino ad oggi mi rende molto protettivo verso di esse, negli ultimi 2 mesi parlando con un mio amico di questa problematica e come se mi fossero sorti dei dolori dal nulla senza particolari motivi, non so se si tratta di ipocondria o reali problemi, al più presto penso di fare una visita medica più approfondita sperando di superare il gap mentale nei confronti dei miei testicoli,un motivo che mi porta ad essere un po pessimista è che nel periodo estivo non ho avuto eiaculazioni per circa 10 giorni , cosa che normalmente non mi era mai accaduta, pensate che posso essere causa di problemi? mi potreste consigliare che tipo di visite o analisi fare (avendo un medico generico un pò ignorante)?

PS.
Ho provato provato l'autopalpazione non riscontrando dolori o asperità.
Vorrei rivolgermi al ASL avendo problemi economici

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
prenoti una visita specialistica andrologica alla ASL e si toglie tutti i dubbi.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta
[#3] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
Ho effettuato un ecografia scrotale sotto consiglio del medico. riporto di seguito il referto.
Tuniche scrotali di normale spessore.
Testicoli in sede, il sinistro di dimensioni ridotte (volume destro 27,9 ml. sinistro 8,9) entrambi con normale morfologia , forma ellissoidale , asse maggiore verticale , margini regolari. la tessitura parechimale del testicolo sinistro appare disomogenea, interrotta da molteplici strutture tubulari anecogene referibili ad ectasiae venose intratesticolari.
normale l'ecostruttura parenchimale del testicolo destro.
epidemidi nella norma per dimensioni e struttura.
dotti deferenti di normale calibro.
a livello del funicolo sinistro si rivela ectasia del plesso pampiniforme che aumenta di calibro durante la manovra Valsalva come da varicocele di grado III-IV (utile esame color doppler del distretto venoso spermatico).

Vi chiedo gentilmente di dirmi cosa fare e se possibile avere delucidazioni su questo referto.

Vi ringrazio per la vostra disponibilità.
[#4] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
ok,
ha un varicocele. dovrà fare un esame seminale, meglio due.
poi rivalutare la situazione.
nessuna correlazione con le erezioni, ovviamente.
cordialmente
[#5] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
Dr. Biaggiotti grazie per la disponibilità,
ho effettuato una visita da un andrologo il quale mi ha prescritto certi esami:
-Luteotropina; prolattina; sex hormon binding; spermiogramma; testosterone libero; testosterone totale; tsh;
-eco(color)dopplergrafia dei vasi spermatici e plesso pampiniforme
-alfa1 fetotropina; b.hcg;deidroepiandrosterone solfato; diidrotestosterone; estradiolo; follitropina; FT3; FT4;

Stamattina ho chiamato tutti i centri prenotazioni delle ASL di napoli dicendo che solo le analisi del sangue si possono efettuare tramite impegnativa, è mai possibile che l'ASL non effettua tali esami?
Mi potreste dire come effettuare tali esami presso l'asl?
infine gli esami prescritti dal andrologo sono effettivamente tutti utili e indispensabili?

La ringrazio