Utente 144XXX
Salve,
A gennaio dello scorso anno sono stato ricoverato per accertamenti perché sentivo come dei colpi nel petto (dopo un ECG di controllo mi è stato consigliato il ricovero).

Mi sono stati fatti vari accertamenti e mi è stata data una terapia antiaritmica che seguo tuttora e che è la seguente (riporto gli orari):
7:00 Rytmonorm, Mepral 20mg
8:00 Sequacor 1,25 mg
Dopo pranzo: Cardioaspirin
15:00 Rytmonorm
22:00 Rytmonorm

Ora però leggendo un po su internet ho visto che l'assunzione a lungo periodo di Omeprazolo (Mepral) provoca danni cardiaci!
Non vi sembra un controsenso?

Vi riporto la diagnosi che si trova sulla relazione di dimissione:
Episodi di tachicardia atriale. Ecstasia dell'aorta ascendente (38 mm). Insufficienza mitralica lieve. Reflusso gastroesofageo. Duodenite. Focolaio flogistico polmonare subacuto in broncopneumopatia cronica ostruttiva.

ECG ingresso:
Ritmo sinusale. FC=100/min. PR=160msec. Frequenti run di tachicardia atriale. QRS=60msec.

ECG alla dimissione:
Ritmo sinusale. FC=66/min. PR=200msec. QRS=80msec. QT=360msec.
di alcuni esami che mi hanno eseguito durante il ricovero.

Esami di laboratorio:
All'ingresso: Bilirubina tot=1.13. Normali:ormoni tiroidei - Proteina di Bence Jones: Negativa.

Alla dimissione: nella norma.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No, i farmaci tipo Mepral non comportano danni cariaci, quello che puo' essere vero e' che, rducendo l'acidita' dello stomaco, possono interferire con l'assorbimento sia degli antiaritmici che degli antiaggreganti, in questo caso l'aspirina. Ma non provocano danni diretti al cuore. Si tranquillizzi. Cordialita' cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
ok grazie dottore.

l'avevo letto su questo sito: http://www.antologiamedica.it/2010/04/02/luso-a-lungo-termine-di-omeprazolo-ed-esomeprazolo-causa-danni-cardiaci/

però il mepral me lo hanno prescritto gli stessi medici che mi hanno prescritto le altre medicine (cardioaspirina, rytmonorm, sequacor).
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
su Internet trova tutto ed il contrario di tutto. L'esperienza di tanti anni mi fa dire quanto le ho detto. Cordialmente. Cecchini
[#4] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
E' chiaro che mi fido più dei suoi consigli che non di una pagina web.
Grazie mille!

Sul fatto che possono influire sull'assorbimento degli altri farmaci non credo ci siano problemi gravi visto che il Mepral mi è stato prescritto dagli stessi medici che mi hanno prescritto gli altri farmaci indicati (magari l'avranno ritenuto poco influente). Lei che dice?
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L 'omeprazolo deve essere assunto al massimo per 8 settimane. Non va considerato un antiacido. Buona serata. cecchini
[#6] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
adesso sto andando un po in confusione... lo sto assumendo da quasi 2 anni perché sulla relazione di dimissione è indicato come "indeterminato" sotto la voce "durata del trattamento". è per via del reflusso gastroesofageo.
secondo lei cosa dovrei fare? chiedere a chi me lo ha prescritto se continuare o meno ad assumerlo?

grazie ancora per la pazienza.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non e' buona regola assumere farmaci come l'omeprazolo o similari come "gastroiprotezione" ad libitum, ma semmai a cicli. Ne parli con chi glielo ha prescritto. Buona serata. Cecchini
[#8] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
tra le varie carte allegate che mi hanno dato quando mi hanno dimesso, c'è il referto di RX STOMACO E DUODENO:
"Regolare la canalizzazione esofagea. Presenza di qualche episodio di reflusso gastro-esofageo senza evidenti segni riferibili ad ernia iatale. Stomaco a pareti regolari. Bulbo duodenale retroposto con aspetto spinoso e pliche ispessite. Regolare la "C" duodenale"

Credo che me lo abbiano prescritto per questo motivo.
Sul programma terapeutico c'è scritto Mepral 1 cp ore 7:00, durata terapia: indefinita; Nota CUF: A1.

Agli altri farmaci non c'è questa nota CUF A1. Cosa significa?
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La Nota CUF e' quella nota che permette a lei di ricevere il farmaco gratuitamente. Questo non toglie che lei lo debba assumere per tutta la vita. Ad ogni modo ne parli con glielo ha prescritto. Cordialita. cecchini