Utente 120XXX
Gentili Medici,
un mio parente (un uomo di 64 anni) dovrebbe sottoporsi ad una coronarografia ed a una correzione della valvola mitralica con mitra clip. Vorrei sapere se queste due operazioni si possono effettuare contemporaneamente o comunque nello stesso giorno, quale tipo di anestesia richiedono e, nell'eventualità si richieda un'anestesia generale, se essa sia compatibile con le condizioni polmonari poco felici del paziente, che soffre di bronchite cronica ostruttiva e di enfisema.
In attesa di una vostra gradita risposta, invio i miei più cordiali saluti e ringraziamenti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
Gentile utente,
la procedura suddetta, secondo le mie conoscenze, è limitata ad un numero ristretto di centri. Secondo gli operatori con esperienza nel campo, è indicata in pazienti ad alto richio operatorio e con buona possibilità di risolvere il problema per via emodinamica. La procedura richiede una puntura transettale e una ottimale visualizzazione della valvola mitrale, che necessita di un'ecografia transesofagea, il che richiede l'anestesia generale. Non so se recentissime evoluzioni della tecnica permettono di eseguire la procedura con eco intracardiaco e anestesia locale, ma comunque sia l'anestesia generale in questa procedura non è particolarmente rischiosa, perchè non dovendo aprire il torace e traumatizzare i polmoni non dovrebbe esserci un particolare rischio aggiuntivo, ma questo va definito con l'anestesista, che tra l'altro può avere un preciso quadro respiratorio.
La coronarografia necessita di un accesso arterioso, quindi diverso da quello per la prima procedura, che è venoso. In linea di massima potrebbe essere anche eseguite insieme, ma il programma è di competenza dell'emodinamista che conosce il caso. Potrebbe scegliersi di risolvere prima il problema coronarico e poi correggere la valvola se la lesione coronarica è imporante, o fare tutto nello stesso momento o addirittura verificare la fattibilità della valvuloplastica mitralica avendo come alternativa la soluzione chirurgica (valvola+bypass).
La mia idea dopo questa chiacchiera è che sono sicuro che chi ha pianificato il trattamento del paziente è una persona esperta e competente che sicuramente ha fatto le giuste valutazioni del caso.
A disposizione per altri chiarimenti.
[#2] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo dottor Castaldi,
la ringrazio moltissimo per la risposta e per la sua squisita disponibilità. Mi ha davvero tranquillizzato e, per questa ragione, io le sono veramente grato.
La saluto cordialmente augurandole ogni bene.
Utente 120692