Utente 102XXX
Da circa un mese e mezzo soffro di disturbi che possono sembrare simili ad un problema cardiologico, ma anche a crisi d'ansia o attacchi di panico, quali fatica e difficcoltà respiratoria, formicolii, irrigidimento della mandibola, dolori alla spalla sx, senzazione di sbandamento, leggera nausea ecc, senza dolore toracico.Sintomi che mutano di intensità e durata, spariscono e poi si riprenentano anche più volte nell'arco della giornata.
Tutti sintomi che spesso riesco a nascondere perchè di intensità non elevatissima, ma comunque in alcuni casi mi spaventano ed in due occasioni la "crisi" è durata più di 30 min.
Sono un uomo di 43 anni, sportivo da sempre, prima ciclismo, ora palestra e tennis e conduco una vita regolata.A causa di questi problemi, mi sono sottoposto ai seguenti accertamenti:
Elettrocardiogramma da sforzo-neg.
Ecocuore-neg.
Pressione arteriosa 120/135-80/85, nella media.
Alcune mattine appena alzato 140-90, dopo 30 minuti 135/130-85/80.
Valori del sangue col tot-189, hdl-54, trigl. 70, ldl-120 con indice di rischio 3,5.
Visita cardiologica negativa.
Ecco, alla luce di questi risultati, i sintomi che accuso sono da inquadrare di diversa natura e quindi escludere un problema cardiovascolare o è utile sottopormi ad altri accertamenti,tipo la corono TC?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
E' estremamente improbabile che i Suoi sintomi siano attribuibili ad un problema cardiaco, anche alla luce degli esami già eseguiti, tutti negativi.
Si rivolga ad uno psichiatra per una più completa valutazione clinica.
Cordiali saluti