Utente 178XXX
Salve, mio marito ha 48 anni e da circa una ventina è soggetto allo sviluppo di verruche seborroiche sia sulla schiena che sulla testa. In particolare ci preoccupa una verruca che si trova sul lato destro della testa con un diametro di circa 2 centimetri e mezzo e con una sporgenza grosso modo a tronco di cono, Da questa estate, a differenza delle altre verruche che ha sul corpo, questa produce un essudato marroncino che ha un terribile odore di marcio e in alcuni giorni si sente anche ad una certa distanza. Mio marito la disinfetta con acqua ossigenata ma non cambia nulla. Può essere una cosa pericolosa? E un'altra cosa, l'anno scorso gli è stata asportata una verruca sulla schiena piuttosto voluminosa, molto in rilievo, di forma tondeggiante, il chirurgo gli ha poi fatto vedere che la dimensione della verruca all' esterno era la stessa che si era formata sotto pelle, infatti gli ha lasciato un bel buco. Vorrei sapere se ,nel caso del cranio, le verruche, sotto pelle, possano diramarsi fino ad intaccare le ossa della testa,non essendoci molta "sostanza" tra la pelle e il cranio. Grazie per l'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
visto che vi può essere in D.D. (diagnosi differenziale) anche altre patologie , anche neoplastiche , importanti, la cosa più normale è farla vedere al dermatologo , che la può pure eliminare e/o far analizzare.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Purtroppo, per le visite dermatologiche i tempi di attesa sono biblici ma vista la sua preoccupante risposta procederemo al più presto per via privata. La ringrazio.