Utente 302XXX
Ho un problema che non riesco a risolvere, dallo scorso Maggio (circa tre mesi oramai)
ho iniziato ad avere alcune pustole che assomigliavano a punture di insetti, ho applicato alcune creme antisettiche ma hanno continuato a progredire, interessano principalmente la schiena, partono come un piccolissimo puntino si allargano a bolla, successivamente si rompono lasciando alcune croste rosso scuro, altre come macchie color miele.
Sono sparse abbastanza uniformemente, all'inizio formavano (alcune) un po' di pus ora tendono solo a staccarsi lasciando lo strato della pelle inferiore scoperto.
Il primo medico ha detto che ero soggetto a puntue di insetto che successivamente venivano infettate mi ha ordinato una cura a base di antibiotici (orale) e alcune creme antisettiche.
Dopo un meso ho avuto un altra visita e il medico ha detto che secondo lei poteva essere una allergia e mi ha dato una terapia antiallergica. gli esiti sono stati alquanto scarsi. Ho fatto notare che forse potrebbe trattarsi di impetigine e cosi ( forse per accontentarmi) mi ha ordinato un antibiotico a largo spettro, ho iniziato da quattro giorni e mi sembra di vedere miglioramenti anche se quando faccio il bagno tendono ad arrosarsi ed aprisrsi di nuovo.
Una cosa strana che ho notato e che quando uso del fondo tinta per mascherare alcuni alquanto vistosi tendo a cicatrizzarsi piu in fretta.
il diametro e' di circa 0.5 centimetri ed il numero varia da 10 a 25.
Cosa potebbere essere?
Grazie
Vittoria

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Gigli
28% attività
0% attualità
12% socialità
CAMPO SAN MARTINO (PD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Difficile aiutarla anche se la sua descrizione e' precisa, potrebbe essere utile effettuare un tampone con coltura ed antibiogramma sulle secrezioni provenienti dalle lesioni.Con buone probabilita' si tratrta di lesioni di origine settica.
saluti
[#2] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
e' effettivamente difficile esprimere una diagnosi cosi' a distanza...Non sono convinto di una impetigine per la storia clinica e piu' che altro per la localizzazione(piu' frequentewmente e' la faccia o le grandi pieghe ad essere colpite),piu' una impetiginizzazione secondaria.Penserei ad una miliaria rubra.Dovrei avere informazioni sulla sua situazione generale ,sulla sua costituzione,abitudini di vita,etc.
Il fondo tinta ha una azine di "asciugatura meccanica",con un talco o altre polveri sarebbe lo stesso.
Mi faccia sapere
Cordialita'
[#3] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2004
Grazie per le chiarificazioni, sono appena tornata dalle vacanze in Italia e quanto prima fissero un appuntamento con un dermatologo qui in Uk, nel frattempo ho provato a trattarle con il cicatrene in polvere e devo dire che i risultati sono molto migliori del fondo tinta!
Un altra cosa che ho potuto notare e' che dopo avermi fatto il bagno ne spuntano alcune nuove, a dire la verita al momento ne ho tre o quattro ancora da cicatrizzare e quando spuntano sono al massimo una o due nuove comunque un fenomeno molto irritante (non posso usare nessun vestito che lasci la schiena scoperta...)
Come abitudini alimentari sono perfettamente nella norma, fumo 2 o 3 sigarette al giorno, due caffe, faccio moto per 40 minuti al giorno, l'unica cosa fuori dalla norma e' stata un uso per un periodo limitato ( 2/3 mesi) di un triplo ormone ( Each pillola contiene 25 mg di DHEA, 25 mg di Prenenolone, e 2 mg di Melatonin ).
circa tre mesi fa l'ho sospeso.
Grazie