Utente 300XXX
Da parecchio tempo soffro di alcuni disturbi.
I disturbi sono i seguenti:
tachicardia, dolore alla parte sinistra del corpo localizzata a livello del cuore del torace e del seno, senso di bruciore allo stomaco dolori articolari.
Ho eseguito in data 14/05/2004 un elettrocardiogramma e un'ecocardiogramma che hanno dato un esito di reperto nella normalità.
La tachicardia e i dolori al seno e quelli articolari aumentato la sera in condizione di riposo (ad esempio quando sono sdraiata).
Il seno è molto dolente e al dolore sono associate delle fitte.
Premetto che non svolgo attività fisica e che in quest'ultimo periodo sono un po' sotto stress considerando il recente lutto che mi ha colpito.
Ho infatto perso mio padre di 48 anni per un infarto del miocardio.
I sintomi erano comunque già presenti prima.
Ho 28 anni e fumo (circa 1 pacco al giorno).
Chiedo gentilmente se i simtomi che vi ho descritto sono dovuti a qualche problema in particolare e a chi devo rivolgermi per avere informazioni in merito.
Dimenticavo di comunicare che ho anche gonfiore addominale intervallato con fitte.
Aspetto una vostra risposta.
Grazie.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
considerando l'età e i recenti problemi famigliari occorsi, mi pare di potere escludere un problema cardiovascolare legato ai sintomi che riferisce. Inoltre il fatto che gli accertamenti strumentali siano risultati negativi è ulteriore motivo di conforto in tale senso.

cordiali saluti

Dr Actis Dato
cardiochirurgia Molinette di Torino
[#2] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile ragazza,
pur essendo chirurgo plastico , il mio passato in chirurgia addominale mi fa sospettare qualcosa di gastro-esofageo ( esofagite, riflusso, ernia iatale.... Consulti il suo medico di base e un gastroenterologo per eseguire un'eventuale gastroscopia.
Distinti saluti
Dott. Claudio Bernardi
[#3] dopo  
Dr. Marco Marilungo
24% attività
0% attualità
8% socialità
APRILIA (LT)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2002
Salve, Gentile Utente Valdostana.
Dico la mia, forse sbaglio: credo che si stia parlando di somatizzazioni.
Specifico il perchè sono portato a pensare a questa eventualità.
Riferisco le tue parole (le virgoletto)

- "Premetto che non svolgo attività fisica e che in quest'ultimo periodo sono un po' sotto stress considerando il recente lutto che mi ha colpito."

Non so, cosa ti suggerisce?

Noi siamo qua per accogliere la tua richiesta di sostegno.

A ben rileggerci

Marco Marilungo