Utente 552XXX
buongiorno,
è diverso tempo che ormai mi trovo ad affrontare quella che tutt'ora non è una patologia ben definita.
il problema principale che mi porta spesso dal medico sono le difficoltà erettive, associate ad un desiderio sessuale molto scarso, assenza di erezioni spontanee, difficoltà nello stare seduto per fastidi nella zona tra ano e testicoli..
sono stato sotto terapia con Xatral per 6 mesi, senza ottenere particolari benefici, per cui sotto consiglio medico ho abbandonato tale terapia.
ho avvertito dei bruciori nell'uretra post eiaculazione, ed il medico mi ha fatto eseguire un'urocoltura e preventivamente assumere per 10 giorni Levoxacin 500mg una volta al giorno.
l'urinocoltura ha dato esito negativo, però dopo 3 o 4 giorni di antibiotico mi sono sentito decisamente meglio, sia nello stare seduto che a livello sessuale.
ora, a distanza di una settimana dalla terapia antibiotica, mi accorgo che sto tornando alla situazione precedente, e mi domando se per caso non possa trattarsi di una prostatite batterica, per la quale leggo che la cura antibiotica deve essere protratta per periodi temporali più lunghi.

come si diagnostica una prostatite, con che esami?
vi ringrazio per qualsivoglia consiglio siate disponibili a darmi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro utente la diagnosi di prostatite e' soprattutto clinica in quanto a volte e' difficile verificare anche con esami colturali la presenza di batteri. Può eseguire un ecografia prostatica trans rettale ed il test di stamey
[#2] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
dottore la ringrazio!

[#3] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dr. Quarto, la ringrazio per la risposta.
l'andrologo che mi ha visitato qualche giorno fa mi ha prescritto l'uso di Cialis, fornendomi due campioni gratuiti e la ricetta per una scatola da 4, per un totale appunto di 6 compresse. premesso, posso vedere la mia ragazza all'incirca un weekend al mese. questo si traduce in circa 6 mesi di terapia, dopo i quali lo specialista vuole rivedermi.
ho preso la prima dose, e l'effetto è stato notevole, erezione duratura, soprattutto ho ricominciato a provare piacere durante il rapporto sessuale. gli effetti si sono protratti per 5 giorni, ma a distanza di una settimana posso dire di ritrovarmi nelle stesse condizioni del pre-farmaco, ossia con un pene che anche quando in erezione non dà sensazioni piacevoli, è come se non "sentissi" l'erezione.

lo specialista ritiene che il mio sia un blocco psicologico, e quindi per il momento non ritiene opportuno fare alcun esame, riservandosi la possibilità di prescrivermeli dopo la prossima visita.

buona giornata
[#4] dopo  
Dr. Andrea Del Grasso
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Il dolore a livello genitale dopo l'eiaculazione è ancora presente o è scomparso? L'esplorazione rettale durante la visita è stata dolorosa? Da quello che racconta infatti sembrerebbe che il collega che ha eseguito la visita si stia concentrando sulla Disfunzione Erettile. Questo è senza dubbio una cosa positiva che fa pensare che la prostatite si sia risolta! Saluti.
[#5] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
l'esplorazione rettale non è mai stata dolorosa (la prostata nei vari controlli è sempre stata valutata come sana), non avverto più il bruciore post eiaculazione.
rimane purtroppo sempre il problema che senza il farmaco, il pene in erezione non mi dà sensazioni di nessun tipo, per cui l'erezione scompare rapidamente
[#6] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dottore,
sto concludendo il ciclo di Cialis, e i risultati durante l'utilizzo sono ottimi, ma come già segnalato, dopo alcuni giorni dall'assunzione la situazione torna come prima.
ho notato che l'erezione sparisce quasi istantaneamente assumendo una posizione eretta, stando in piedi in pochi secondi il pene si rilassa completamente.

secondo lei è un fattore che deve essere considerato?
[#7] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno,

dopo aver constatato che una volta cessata l'assunzione di cialis non ho avuto miglioramenti di sorta, sono tornato dallo specialista, il quale mi ha ordinato le analisi del sangue per la verifica ormonale e ecodoppler penineo (e anche testicolare, vista la varicocele in forma lieve presente ad entrambi i testicoli).
mi è stata lasciata una pastiglia di Levitra, che ho assunto prima di un rapporto.
dopo l'assunzione ho avuto 3 settimane in cui mi sono sentito bene, sia a livello sessuale che urinario, erezioni durature e "solide" e flusso urinario nettamente migliorato, con anche una percezione dello stimolo urinario nettamente diversa rispetto agli ultimi tempi.

dopo queste 3 settimane i sintomi si sono lentamente ripresentati e ora sono in attesa di eseguire gli esami prescritti.
però è possibile che si tratti di un disturbo a livello di prostata secondo Lei?
[#8] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile utente e' da dire che la prostatite può incidere anche sulla sfera sessuale, e che i farmaci come il levitar etc favoriscono anche il flusso urinario. Ora a questo punto aspettiamo i Risi atti degli esami