Utente 128XXX
Salve,
ho una bimba di 5 mesi e da qualche settimana mi sono accorta che se guarda frontalmente la sclera o cornea (no so il termine specifico ma voglio intendere la parte bianca dell'occhio) è bianca. Se invece guarda lateralmente, la parte di cornea che si vede (e che invece rimane dentro al cranio quando guarda frontalmente), è grigiastra. Ad esempio se guarda verso sinistra la parte di cornea dell'occhio destro che si scopre è grigia, se guarda verso destra la parte di cornea che si scopre dell'occhio sinistro è grigia. Cosa può significare? A me vien da pensare che abbia una colorazione diversa perchè ha preso meno luce in questi mesi di vita della bimba. E' come un triangolo con la punta verso le tempie e la base verso la pupille. La base è a forma di C verso la pupilla, ossia segue la curva dell'iride ma tra l'iride e questa parte grigiastra c'è uno spazio di cornea bianca pari alla cornea che si vede guardando frontalmente.(spero di essermi spiegata a sufficienza) Cosa mi dite? Preciso che la bimba già dall'età di 2 mesi e mezzo presenta pupille di diametro diverso e tutt'ora la situazione permane immutata ma da una visita oculistica mi è stato detto che il riflesso rosso è presente in entrambi gli occhi e quindi dovrà fare un controllo all'età di 3 anni. L'oculista ha aggiunto che potrebbe avere una lesione del nervo dilatatore della pupilla più piccola (visto che il problema di diverso diametro si accentua in penombra). Questa colorazione della cornea all'epoca non fu presa in considerazione o forse non era ancora grigiastra quindi nessuno mi ha detto nulla in proposito.
Mi potete dire da cosa può dipendere la colorazione grigiastra? Mi potete dire se, in caso di lesione del nervo dilatatore, la bimba avrà una buona vista o tale lesione le provocherà una ridotta visibilità?
Un cordiale saluto e un ringraziamento per le Vostre risposte.
[#1] dopo  
Dr. Filippo Nocera
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Cara ragazza, probabilmente l'area di diverso colore della sclera e' legata ad una scleromalacia, cioe' una zona dove la sclera e' piu' sottile e lascia quindi trasparire le strutture uveali piu' scure sottostanti e non necessariamente indica una patologia oculare e spesso scompare con la crescita; per quanto riguarda l'altro problema, anche questo regredibile con il tempo, io farei il prossimo controllo oculistico alla bimba intorno ai 18 mesi in quanto i 3 anni mi sembrano troppi.
Un caro saluto.
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dott. Nocera,
anzitutto La ringrazio per la risposta tranquillizzante. Proprio ieri sera notavo nella bimba (come ho notato altre volte) che la sclera a volte si presenta rosellina (tipo occhi rossi quando ci si è appena svegliati) e con capillari visibili. Anche i miei occhi hanno capillari a volte visibili. E' normale che la sclera della bimba a volte sia più grigina, a volte rosellina pallida con capillarini rossi?
Per quanto riguarda le pupille diverse la situazione è ancora invariata. Se davvero dovesse essere una lesione del nervo dilatatore nell'occhio in cui la pupilla si dilata meno ci potranno essere problemi di vista? Questa domanda mi angoscia perchè al momento non so se ci potranno esser problemi di vista e ritengo che gli occhi siano un organo importante.
Attendo un Suo gentile riscontro se avesse tempo da dedicarmi.
Un saluto
[#3] dopo  
Dr. Filippo Nocera
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Cara ragazza, la sento angosciata in misura eccessiva rispetto al problema: l'aspetto roseo con capillari visibili e' quello fisiologico (cioe' normale)della congiuntiva e della sclera per cui niente di che', della probabile area di scleromalacia abbiamo gia' detto in precedenza.
Per quanto riguarda la pupilla, anche se in futuro non dovesse regredire la differenza di diametro e quindi ci dovessimo trovare di fronte ad una anisocoria congenita, questo non deve necessariamente influire anche sulla capacita' visiva del soggetto: conosco decine e decine di persone con una anisocoria congenita che vedono perfettamente.
La situazione va solo controllata dallo specialista periodicamente, la prossima come dicevo meglio fra un anno circa.
Un caro saluto.
[#4] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dottore per avermi tranquillizzata ancora una volta. La disturbo nuovamente per farLe presente che l'area grigiastra della sclera non riguarda tutta la sclera ma solo la parte che, guardando frontalmente, rimane nascosta dentro al cranio. Quindi quando la bimba guarda lateralmente si nota affianco all'iride una parte di sclera bianca e poi l'utimo angolo grigiastro. Ciò significa che una parte di sclera (quella bianca) è più spessa rispetto agli angoli che sono più grigi? Grazie di nuovo
[#5] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dottore,
in attesa di un Suo chiarimento in merito al mio messaggio di ieri, ne approfitto per chiederLe un'ultima cosa che feci presente all'oculista durante la visita alle pupille: soprattutto nei primi mesi ma anche adesso a volte la bimba ha, guardando gli occhi in controluce, dei riflessi iridescenti. Per farLe capire: pare tipo effetto petrolio nell'acqua. Ha delle venature sulla cornea (credo si chiami così la membrana trasparente che ricopre l'occhio).
L'oculista mi disse che era il grasso delle lacrime che si depositava sull'occhio e dava origine a queste "ombre". E' possibile come spiegazione?
In effetti la bimba non sempre ha tali ombrature e non sono sempre ugali: a volte più estese a volte meno, e non nello stesso posto.
Io inizialmente pensavo potesse essere causato dai dotti lacrimali chiusi e quindi che non riuscisse a ripulire l'occhio.
E' possibile sia il grasso delle lacrime? Dovrei dare del collirio alla bimba quando vedo tali ombre o no? Io fino ad oggi non le ho dato assolutamente nulla. Solo unpochino di fisiologica intorno ai 3 mesi quando aveva gli occhini sporchi (palline gelatinose dentro all'occhio).
Mi affido a Lei per sapere in merito a come comportarmi quando noto tali ombrature e se è normale averle. E per lo spessore della sclera come da mio precedente messaggio.
La ringrazio ancora una volta per le Sue risposte che già mi ha dato e questa che mi invierà.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Filippo Nocera
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Cara mamma, come gia' detto in precedenza non e' la parte bianca della sclera che e' piu' spessa e quindi anomala, ma e' la parte piu' scura che se vogliamo e' anomala in quanto piu' sottile di quanto dovrebbe essere;
per quanto riguarda i "riflessi iridescenti o ombrature" da lei descritte probabilmente interessano la congiuntiva, cioe' la mucosa trasparente che ricopre la sclera, e potrebbero essere dovuti a depositi lipidici del secreto lacrimale, ma ovviamente non posso darle una certezza senza poterle visionaredirettamente.
Non metta quindi assolutamente niente negli occhi di sua figlia se non direttamente indicato da uno specialista.
Un caro saluto.
[#7] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno Dott. Nocera,
Le preciso che si era spiegato bene e quindi era stato chiaro nel farmi capire che la parte "anomala" è la sclera più scura. Probabilmente sono stata io a non spiegarmi nella mia domanda: avendo la sclera di 2 colorazioni diverse è giusto dedurre che la bimba ha vicino all'iride la sclera più spessa e negli angoli degli occhi la sclera più sottile?
Per quanto riguarda le "ombrature" mi pare di capire che concorda con quanto mi è stato spiegato dall'oculista della mia città. In effetti lui non mi disse di dar niente neglio occhi alla bimba se non una goccina di fisiologica quando aveva dei "pallini gelatinosi" dentro agli occhi. E così ho sempre fatto. Ad ogni modo se le ombrature fossero dovute a depositi lipidici, tenderanno a scomparire nel tempo? E' normale che tali depositi ci siano negli occhi? (Nei miei non ho mai notato tali ombrature). Anche quando tali ombrature sono presenti non applico nulla negli occhi per ripulire tali depositi?
Grazie
[#8] dopo  
Dr. Filippo Nocera
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Si, giuste deduzioni; la secrezione lipidica potra' scomparire nel tempo sicuramente in quanto e' legata all'attivita' delle ghiandole sebacee delle palpebre che in alcuni bambini puo' essere particolarmente spiccata.
Un caro saluto.