Utente 182XXX
Buonasera,
ringrazio anticipatamente i Sig. Medici che metteranno a mia disposizione la loro professionalità e dedizione per fornirmi informazioni indicative a riguaro del quesito in oggetto.

Ho 26 anni, e da un anno circa riscontro un problema al glande e alla parte anteriore del pene ( per precisione tutto il lembo di pelle che in posizione non eretta risulta essere interno, sotto il glande).
Il problema si manifesta in una strana formazione di tessuto bianco aderente al glande e a tutta la parte interna che, a mio (modesto e ignorante in materia) parere risulterebbe uno strato cutaneo. il problema non si manifesta regolarmente, bensì si presenta ogni 1 o due settimane e dura 2 settimane circa.
Purtroppo, a causa della mia errata considerazione, non ho mai avuto il riguardo di sottopormi ad esami o visite.
Inoltre, da circa 2 anni noto un' eccessiva disidratazione del glande.
Vi informo inoltre, che da circa un'anno soffro di Fascite Plantare, divenuta poi tendinite inserzionale al tallone d'Achille, curata con dosi frequenti di antinfiammatori a base di nimensulide e altri vari antinfiammatori da banco.
Tendo a precisare che non ho avuto rapporti sessuali occasionali non protetti negli ultimi 4 anni, e nei casi precedenti le mie partner sono sempre state persone conosciute.
Oltremodo, per lavoro, annualmente vengo sottoposto ad esami ematochimici, e di recente (luglio 2009) ho fatto esami piu acurati riguardanti le epatiti ( i famosi markers)risultati tutti negativi.
La mia igiene intima è quotidiana, utilizzo detergenti antibatterici per le parti intime durante la doccia.
Lavo i miei indumenti in una lavanderia pubblica ma utilizzo disinfettanti in polvere e liquidi (presidi medico-chirurgici)

le mie domande sono le seguenti :
1: è possibile che il problema delle "escoriazioni" di tessuto bianco siano dovute all'uso ecessivo di antinfiammatori o di detergenti intimi troppo forti?
2: è possibile che il problema dipenda dal lavaggio degli indumenti intimi presso lavanderie pubbliche (a gettoni) ?
3:è possibile che il problema di disidratazione sia dovuto ad una mancata secrezione di mucosa ? e se si da cosa dipende ?

So di essere stato molto espansivo nelle porre le mie turbative, ma vorrei capire quali possono essere le cause di questi problemi.

Vi ringrazio anticipatamente semmai abbiate avuo la pazienza di leggere tutto il mio "papiro turbativo" e Vi porgo i miei piu cordiali saluti.

fiducioso in un Vs. riscontro

Cordialità.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

ringraziando i colleghi urologi per aver meglio impostato questo consulto in area Dermatologica venereologica rispondo all'utente in maniera sintetica:

1: è possibile che il problema delle "escoriazioni" di tessuto bianco siano dovute all'uso ecessivo di antinfiammatori o di detergenti intimi troppo forti?

Si, ma bisogna prendere in considerazione anche altre patologie

2: è possibile che il problema dipenda dal lavaggio degli indumenti intimi presso lavanderie pubbliche (a gettoni) ?

no.

3:è possibile che il problema di disidratazione sia dovuto ad una mancata secrezione di mucosa ? e se si da cosa dipende ?

La secrezione mucosale, che costituisce il film idrolipidico del glande, non si autointerrompe ma può essere corrotta da patologie specifiche o aggressioni esterne (detersioni e medicazioni inappropriate)

Si riferisca senza perdere ulteriore tempo al Venereologo (lo specialista di queste situazioni, per l'uomo e per la donna) e abbia la cura di non automedicare nel frattempo ed ulteriormente il suo organo genitale: una balanite o una balanopostite deve essere considerata così come altre forme dermatosiche infiammatorie dell'area (dalla balanite di zoon al lichen sclerosus ad esempio, ma lo diciamo solo in termini generali)

cordialità

[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissima Dott. Suetti,
La ringrazio per le delucidazioni in merito ai miei quesiti, spero che gli utenti di questo Sito abbiano il piacere di ricevere Sue delucidazioni.
Purtroppo abito nel Nord Italia e non posso usufruire della Sua professionalità in modo diretto, posso però assicurarLe che l'immagine di persona competente nel campo dermovenereologico ha reso piu attenta la mia oculatezza a riguardo del problema in oggetto.

Le porgo i miei piu cordiali saluti.

Mario.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
aggiungerei brevemente che anche l'utilizzo di detergenti non adatti può portare ad una incompleta eliminazione di tutti i residui presenti in quell'area. In sede genitale la detersione giusta è fondamentale. Non tanto come qualtità ma come qualità, soprattutto dei èprodotti usati

Saluti

Mocci