Utente 181XXX
mia moglie eta 52 anni da tempo appena poggia la testa sul cuscino accusa vertigini a volte quando si alza dal letto con sintomi di nausea,poi dopo un po' passano.si tratta di un soggetto sottocontrollo medico per pseudotumor cerebri dovuto alla alta pressione del liquor pero'i neurologi non associano le vertigini a questa patologia.ha fatto allora unecodoppler dove risulta asimmetria di flusso a livello di arterie vert ebrali con destra di minor calibro verosimilmente in conflitto con strutture osee cervicali.buona modulazione flusso carotidi interne.ha ffatto un primo esame otorino con nessun esitoe siamo in attesa di esami vestibolari.dato che il mio medico dice che qualsiasi cosa venga fuori non ce' niente da fare chiederei alla vostra esperienza qualche lume.grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Ferrari Ruffino
24% attività
0% attualità
8% socialità
MESTRE (VE)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
buongiorno
sulla base delle notizie che riferisce non è impresa facile poter dare un parere in merito anche perchè le co-morbilità sono diverse . rimanendo unicamente sul referto Ecocolordoppler non mi sembra che vi siano particolari problematiche infatti il flusso a livello delle arterie carotidi interne è buono . per quel che riguarda le arterie vertebrali non è raro trovare in un paziente una vertebrale "dominante" rispetto all'altra , senza però che questo provochi particolari problemi
[#2] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
grazie dottore per la risposta,le aggiungo solo il film che si e' fatto il medico di base:"quando il paziente mette la testa sul cuscino l'arteria debole viene ulteriormente compressa e fa'arrivare meno sangue all'orecchio provocando una labirintite".puo'essere corretta questa diagnosi?sarebbe opportuno fare un ecocolordoppler?grazie.
[#3] dopo  
Dr. Salvatore Ferrari Ruffino
24% attività
0% attualità
8% socialità
MESTRE (VE)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
buongiorno
mi pareva di aver capito che sua moglie aveva già fatto un ecocolordoppler ai tronchi sovraortici ... se non esguito sarebbe utile farlo ...per quel che riguarda quello che ha detto il suo medico di famiglia è difficile dare una risposta su cose ricordate e riportate , comunque è corretto dire che in una paziente con flusso vertebrale rallentato in cui sussiste un problema di importante artrosi cervicale i movimenti di alzarsi e sdraiarsi posso dare sensazioni di vertigine