modi  
 
Utente 434XXX
buongiorno vorrei chiedere un consiglio.
Ho da poco iniziato a fare petting con il mio ragazzo ( che non ha mai avuto rapporti ne fatto petting) però è sorto un problema
lui dice che non prova quasi niente...
come è spiegabile questa cosa?
dobbiamo preoccuparci?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
non preocuparti all'inizio è normale che ci sia un pò di inesperienza la sessualità è una cosa che va scoperta con calma
[#2] dopo  


dal 2008
il fatto è che io ho avuto delle esperienze precedentemente e il ragazzo di prima non aveva questo problema...

può essere un fattore emotivo?
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
certo, come le dicevo non tutti siamo uguali per cui certe persone hanno bisogno di più tempo, fiducia
[#4] dopo  


dal 2008
la ringrazio molto per la disponibilità...ora sono più tranquilla
[#5] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
4% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
tutto è possibile ma sarebbe opportuno partire da una prima buona base di conoscenza della sessualità (ed in questo esistono diversi siti, diversi testi di facile consultazione che illustrano con chiarezza molti aspetti).
In secondo luogo occorre scoprire insieme (vale a dire con il partner) gli aspetti di sessualità che in modo consapevole e volontario ad entrabi piace "esplorare".
Cordialmente
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
condivido la risposta del Collega QUARTO. E' prematuro tutto, più che leggere o cercare notizie in giro, occorre "parlarsi", con pazienza e comprensione. E questo ruolo spetta soprattutto a Lei. E' inutile farsi prendere da ansie non supportate da elementi obbiettivi.
Ci tenga informati dell’evoluzione del storia, se lo desidera.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  


dal 2008
ieri sera gli ho parlato e lui ha ammesso che non si è mai lasciato andare...
nonostante si fidi di me non si trova ancora completamente a suo agio...siccome sono la sua prima ragazza in assoluto...
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
esattamente quello cui stavamo accennando. Tocca per il momento a Lei aiutarlo nel migliore dei modi che può. Tutto il resto, mi creda, è prematuro.
Ancora cari saluti ad entrambi
Prof. Giovanni MARTINO
[#9] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Cara signorina la invito a rasserenarsi e soprattutto a trasmettere fiducia e serenità anche al suo giovane compagno,per due motivi:il primo perchè sono situazioni che ai maschietti possono frequentemente accadere ed il secondo perchè le ragazze generalmente sono un po' più precoci nelle esperienze per cui come accade nel vostro caso lei ha da "insegnare" a lui. Ovvio che se la situazione dovesse perdurare potrebbe essere utile cambiare "strategia" sempre nell'ambito della vostra coppia. Se poi il ragazzo dovesse lamentare o continuare ad avere problemi di questo tipo molto a lungo allora è opportuna una valutazione specialistica urologica/andrologica.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.