Utente 112XXX
Gentili dottori,
come è possibile vedere dai consulti precedenti e dalle vs.cortesi ed esaurienti risposte,sto soffrendo da più di 2 anni di diversi disturbi che sono sempre stati,per così dire,tamponati..nel senso che,sono ricomparsi in qualke altra forma ed io sto ormai sempre una schifezza!!!!Infatti,di recente,il 3 nov.scorso,sudando tanto,faceva caldo,dopo circa una settimana di mal di gola,dopo aver preso x 3 gg.Zerinol,con un minimo sollievo,misuro la febbre:38°,chiamo il medico ke mi dice di prendere tachipirina.Dopo 4gg.la febbre era la stessa.Avendo avuto a febbraio la stessa esperienza,prendo l'antibiotico:Cefixoral,informo il medico che mi dice di continuare per 1 settimana.Dopo la settimana perrsistevano tutti gli stessi sintomi:febbre,tosse persistente,difficoltà respiratoria,senso di debolezza.Prendo x altri 2 gg.ilCefixoraaal e mi reco da 1 pneumologo,ke mi fa fare una TAC,analisi dell'espettorato xla TBC,emocromo,VES,PCR.Dalla TAC si evinceva una broncopolmonite,ke lo pneumologo riferiva a feb.,l'emocromo sempre bsso,la VES,PCr e piastrine alte.La cura da me fatta è:7gg.di Laevoxacin 500mg.,Pantorc 20 x 14gg.,Gaviscon 2volte al dì.Poikè nel frattempo ho avuto all'occhio dx.rossore,prurito e lacrime,mi ha anke detto di prendere 1pomata cortisonica locale x1sett.Per mia insistenz,visto ke la tosse nn era diminuita e ancora produttiva,ho fatto 1espettorato alla ricerca di batteri:risultato=Candida.Ora nn è possibile ke tutti i sintomi da tempo accusati:diarrea alternata a stipsi,dolori addominali,incontinenza urinaria,episodio di cistite(autodiagnosi)a sett.con bruciori e dolore lancinante alla minzione,meteorismo spesso incontenibile e,ora sempre più forte senso di peso alla vescica,dolori al rapporto da anni,attribuiti a secchezza vaginale postmenopausa,dolori al fianco dx posteriore ecc. possano essere tutti causati da questa maledetta CANDIDA??Nessuno ha mai riunito i sintomi neanke ora.Il dott.mi ha presritto il Diflukan,ke nn ho preso x i numerosi effetti collaterali,interazioni ecc.Ora,Vi chiedo gentilmente se la mia logica è corretta e le informazioni sulla Candida da me avute da Internet e la sua pericolosità possono essere 1°accertate a livello sistemico con opportuni esami,2°curate con farmaci naturali o quanto meno nn così invasivi sull'organismo.Spero ke Voi avete una visione olistica del malato e non a pezzi:polmone,fegato,intestino,gola ecc...Vi ringrazio infinitamente,in attesa di un riscontro!L.
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

soffrire da DUE anni di disturbi anche in parte ascrivibili alla candida la motiva sicuramente a provare un trattamento terapeutico mirato.
Si affidi ad un collega esperto perchè contro la candida è possibile fare molto.

Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Grazie,dott.Leone,
ma a quale branca medica mi dovrei rivolgere?Sarebbe opportuno fare ulteriori indagini,anche specifiche o che facciano avere un quadro della situazione più ampio prima o secondo lei basta prendere il farmaco Diflucan x 4-5gg.,come mi ha prescritto lo pneumologo?La voglio anke informare ke la cura di Pantorc,gaviscon e Yovis mi sta dando fastidio.Infatti stanotte ho avuto mal di schiena,lato renale,poi da stamane,dolori addominali:addome rigido,nausea,scialorrea,fitte al fegato(a proposito 3 anni fa sono stata operata di colecisti).Dall'ecografia ho 2 cisti al fegato,inoltre è da qualke mese,ora ancora più forte,che soffro di incontinenza urinaria,mi duole il basso ventre,specie a sinistra si evidenzia un nodulo tondo,che scompare dopo urinato.Inoltre,spesso non riesco a trattenere l'urina e mi fuoriesce insieme anche alcune feci..non prendo più niente,sono STUFA e mi sento MALE!!
mi aiuti lei e mi illumini,xkè ho perso la fiducia nella classe medica!!
L
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Cara Signora,

l'antibiotico che nomina (e che non ha assunto) ha indicazione certa per il trattamento di una ipotetica candida; qualora non dovesse darle i risultati sperati o lei volesse seguire una terapia diversa (come si evince da quanto scrive e dall'aver postato in medicina non convenzionale) dovrà affidarsi ad un omeopata/omotossicologo che potrà definirle la terapia più adeguata.
Non disperi perchè nella nostra esperienza la soluzione c'è.

Cordialmente.