Utente 438XXX
Buongiorno, mi chiamo Andrea e ho 29 anni.
Da due anni circa ho rapporti non protetti con la mia compagna .
Qualche mese fa (vista la nostra intenzione di avere figli) ci siamo chiesti come mai non restava incinta ...lei ha fatto tutte le visite del caso ed è risultata a posto.
Io ho fatto uno spermiogramma (nel quale è stata trovata la presenza di Staphilococcus Aureus) del quale elenco i risultati:

Colore grigio opalescente
Viscosità normale
Ph 7.7
Volume 2,7 ml
Numero spermatozoi 21,6 milioni
Concentrazione spermatozoi 8 milioni x ml
Motilità mobili progressivi rapidi 15 %
Motilità mobili progressivi lenti 15 %
Motilità mobili non progressivi 30%
Immobili 20%
Totale mobili progressivi 6 milioni circa

Normali 5%
Anomalie della testa 60 %
Anomalie tratto intermedio 13%
Anomalie del flagello 17%
Spermatozoi mobili progressivi normoconformati 300.000 circa

Sottoporrò a breve i risultati di questo esame al mio dottore di base per incominciare una cura antibiotica per debellare lo stafilococco...ma vorrei avere una vostra opinione a riguardo.
Ovvero, l’alterazione di quasi tutti gli spermatozoi (normali solo il 5%), può essere causata dalla presenza di questa infezione (sebbene sia asintomatica). Ci sono speranze che debellando questo stafilococco io riesca finalmente a tornare fertile ?? Ovvio che mi rivolgero ad un andrologo per una visita più accurata.

Vi ringrazio anticipatamente della vostra attenzione.

Andrea

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
un infiammazione può sicuramente alterare lo spermiogramma però prima di prendere antibiotici a caso è consigliabile ripetere l'esame almno tra 15 giorni e sottoporsi a visita uroandrologica.
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,non deve essere Lei a prevedere una terapia antibiotica,tantomeno se il sintoma che riferisce come effetto dello stafilococco è la percentuale di forma anomale spermatozoarie.Personalmente,a naso,osservando i valori del Suo spermiogramma e considerando la ricerca di un figlio,Le consiglio in prima istanza di farsi indicare dal Suo medico di famiglia un andrologo esperto in fisiopatologia della riproduzione.In tal modo potrà correttamente essere inquadrato e curato in relazione ad una diagnosi completa.A tal proposito non ritengo che la positività dello stafilococco aureo,di cui non specifica la carica batterica,possa da sola giustificare la bassa percentuale di forme normali.Ci aggiorni,se ritiene
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 438XXX

Iscritto dal 2007
Vi ringrazio per le risposte datemi...
...ieri ho sottoposto al medico di base lo spermiogramma...ora ne farò un altro in un'altra struttura (per sicurezza e per vedere se nel frattempo la situazione è mutata).
Il dottore mi dice che prima di tutto dovremo cercare di debellare questo stafilococco (ma non sarà semplice).
Ora mi chiedo : è forse meglio che mi rivolga già adesso ad un andrologo, o è meglio che lo faccia dopo avere curato lo stafilococco ?
Grazie
Andrea
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Si rivolga adesso ad un andrologo.