Utente 185XXX
Dopo una visita di accertamento (novembre 2010)per l'invalidità civile, a mia madre (57 anni) sono stati riconosciuti "disturbi ciclotimici con ripercussioni sulla vita sociale" e "miocardiopatie o valvulopatie con insufficienza cardiaca lieve", mentre non è stata considerata l'isterectomia subita nel 2002 (ossia all'età di 47 anni).
Il giudizio legale espresso è di "invalido con riduzione permanente dell capacità lavorativa dal 34% al 73% art. 2 e 13 L.118/71 e art. 9 DL509/88 [60%]".
Volevo capire perchè l'isterectomia non è stata considerata (mentre era stata presa in esame alla prima visita per l'invalidità avvenuta nel 2004, nella quale inoltre non si specifica alcuna necessità di una seconda visita di accertamento) ,se la nuova percentuale di inval. assegnata è data da quel 60% finale e se il giudizio legale espresso è in linea con le malattie rilevate.
Grazie
[#2] dopo  
Dr. Mario Corcelli
56% attività +56
4% attualità +4
20% socialità +20
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

L'isterectomia totale in età fertile è tabellata alla voce 6603 con un punteggio del 25%; se vi è anche una salpingectomia bilaterale (6604) il punteggio sale al 35%.

Per sapere di preciso quale percentuale di invalidità le abbiano assegnato, occorrerebbe visionare il verbale della commissione, dato che quanto lei riporta non mi è ben chiaro.

Le suggerisco di rivolgersi ad un Patronato per tutte le informazioni ed i consigli del caso (assistenza gratuita).

http://www.medico-legale.it/invalidita'_civile.html
http://www.medico-legale.it/handicap_legge_10492.html
http://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/177-invalidita-civile.html
http://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/178/legge-104-92-l'handicap

Cordiali saluti.