Utente 186XXX
Buongiorno, sono un uomo di 40 anni alto 1.68 m e peso circa 65 Kg.
Durante l'ultima donazione di sangue (che è stata anche la prima effettiva)è stata riscontrata la creatinina al valore di 1.23 ed una volta ripetuto l'esame di controllo la stessa cosa.
Ho trovato dei vecchi esami del sangue del 1995 e la creatinina era già ad 1.2 ma il range massimo al tempo era a 1.4.
Dopo una visita dal nefrologo ho fatto una serie di esami dove i parametri a prima vista sono tutti dentro ai valori di riferimento tranne l'azotemia che si avvicina al valore massimo di 47 mg/dl (range 10/50) e il fosforo inorganico che è fuori range verso il basso 2.5 mg/dl (range 2.7/4.5).
La clearance della creatinina si attesta a 84.9 (range 80/150).
Ho fatto anche un' ecografia renale e vescicale ed è risultato tutto a posto tranne una piccola incisura nel rene dx che però a detta della radiologa non influirebbe per nulla.
Se dovesse servire ho altri risultati degli esami di laboratorio fatti (sangue ed urine 24h).
Tra due settimane ho la visita con il nefrologo ma mi piacerebbe sapere se può esserci un nesso tra il fosforo inorganico e la creatinina visto che sono i due parametri fuori range.
Corro circa 40 Km a settimana (circa 7/8 Km al giorno) da un anno a questa parte e sono dimagrito nell'ultimo anno di circa 10 Kg, gli ultimi tre mesi non ho corso perchè soffro di una condrite al ginocchio sx.
Grazie in anticipo per le risposte.
[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,
la creatininemia è al limite superiore di norma, ma la sua clearance rientra ancora nell'ambito di perfetta "sufficienza" della funzione renale.
Il dosaggio della creatininemia deve essere effettuato lontano da sforzi muscolari e fisici.
Essendo candidato alla donazione, immagino che lei non abbia patologie di sorta (in particolare ipertensione arteriosa o diabete) e non assuma farmaci.
Gli esami del sangue vanno poi correlati all'esame urine, in particolare alla presenza di anomalie del sedimento o di proteinuria. Ciò che è fondamentale è sostanzialmente capire se esiste qualche altro segno di malattia renale cronica, che sarebbe in fase assolutamente iniziale, oppure se si tratti di modeste deviazioni dalla media di popolazione senza alcun significato patologico.
In questo contesto deve poi essere interpretato il valori di fosforemia, che è lievemente bassa e non desta particolare preoccupazione. Essa deve essere comunque correlata ai valori di calcemia ed eventualmente di PTH sierico.
[#2] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dott. Mangione,
la ringrazio infinitamente per la risposta professionale e precisa che ha saputo darmi.
Riporto qua sotto il resto degli esami con i risultati sperando che all'interno ci siano quelli a cui lei fa riferimento:

CITRATI NELLE URINE 351 MG/24H (300-900)
CREATININA 1.22 MG/DL <1.2

ES. EMOCROMOCITOMETRICO
LEUCOCITI 7.26 (4-10)
ERITROCITI 5.08 (4.5-6.3)
EMOGLOBINA 14.9 (14-18)
EMATOCRITO 43.8 (40-54)
M.C.V. 86.2 (80-94)
M.C.H. 29.3 (27-34)
M.C.H.C. 34 (31-36)
R.D.W. 13 (11.5-20)

PIASTRINE 222 (140-450)

FORMULA LEUCOCITARIA
NEUTROFILI 62.6 (40-75)
LINFOCITI 27.3 (20-45)
MONOCITI 5.6 (0-10)
EOSINOFILI 2.6 (0-6)
BASOFILI 0.5 (0-1)
L.U.C. 1.5 (0-4)
MPXI 1.18

PARATORMONE 37 (12-65)

GLICEMIA 104 (65-110)
AZOTEMIA 47 (10-50)
BILIRUBINA TOTALE 0.18 (0.10-1.10)
BILIRUBINA DIRETTA 0.02 (0.00-0.30)
AST 21 (<37)
ALT 26 (<41)

PROTEINE TOTALI 6.8 (6-8)
PROFILO PROTEICO

RAPPORTO ALBUMINE/GLOBULINE 1.7
ALBUMINE 63.6 (55.8-66.1)
ALFA 1 4.6 (2.9-4.9)
ALFA 2 9 (7.1-11.8)
BETA 1 6.4 (4.7-7.2)
BETA 2 5.4 (3.2-6.5)
GAMMA 11 (11.1-18.8)
COMMENTO
ASSENZA DI ANOMALIE QUALITATIVE

GAMMA-GT 31 (8-61)
URICEMIA 5.4 (3.4-7)
SODIO 142 (135.145)
POTASSIO 4.6 (3.4-5)
FOSFORO INORGANICO 2.5 (2.7-4.5)
SIDEREMIA 77 (50-160)

CLEARANCE DELLA CREATININA

CREATININURIA 84.9 (80-150)
V.F.G. 86.9 (>80)
PSA TOTALE 0.98 (VALORE SOGLIA 4)
OSSALATI URINARI 15.1 (7-44)

Spero che con questo possa avere un quadro più chiaro e la ringrazio fin d'ora per il tempo che mi saprà dedicare.

Saluti


[#3] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Non vedo l'esame chimico-fisico delle urine, che potrebbe essere utile per escludere la presenza di proteinuria.
I risultati riportati sono tranquillizzanti. La creatininemia andrà comunque ricontrollata tra 6 mesi, con l'esame urine.