Utente 219XXX
Gentili specialisti

per problemi alle ATM mi rivolsi ad un ortognatodonzista con competenze gnatologiche. Dalla lastra panoramica emerse che al lato sinistro c'è artrosi, mentre l'altro lato, che subì un trauma mentre masticavo, apparirebbe sano.
In effetti il tipico crepitio lo avverto sul lato dell'artrosi, da circa un paio di mesi (comunque lo specialista mi ha detto che il processo viene da lontano) mentre nell'altro c'è uno un altro tipo di rumore (click o clock, dipende). Chiesi allo specialista se era il caso di un intervento maxillo facciale, come dei lavaggi delle articolazioni, lui mi ha detto che li fanno, ma non ho capito bene in quali casi (forse di dolore?). Lo specialista mi ha disposto un bite di tipo ortotico, inferiore, che porto da un paio di settimane. Cos'altro potrei fare di competenza maxillo facciale, per cercare di "tamponare" questa artrosi?? che sia il caso di effettuare dei lavaggi dell'articolazione? Ringrazio per le delucidazioni che potrete fornirmi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta
28% attività
12% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile utente il disturbo che Lei ci riferisce è da inquadrarsi nell'ambito del disordine
cranio mandibolare.
Questo significa che il suo caso deve essere affrontato è risolto secondo un protocollo preciso,che prevede una serie di indagini e di terapie volte innanzitutto a stabilire la causa della sofferenza articolare.
Ritornando alla sua domanda sulla utilità dei lavaggi articolari,questa è una procedura sicuramente valida ma attuata dopo attenta valutazione del caso ed innanzitutto dopo il fallimento di terapie meno cruenti.
Purtroppo il trattamento chirurgico a cui Lei fa riferimento non può essere inteso come la scorciatoia per risolvere la patologia.
[#2] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2006
Gentile dottor Auletta

io la ringrazio per la veloce risposta e le delucidazioni. Quindi mi pare di capire che sul discorso lavaggi articolazione è in linea col collega da cui sono in cura, che al momento non la prende in considerazione.
Mi ha colpito la sua frase: "affrontato e risolto secondo protocollo preciso,che prevede una serie di indagini e di terapie volte innanzitutto a stabilire la causa della sofferenza articolare". Specie "prevede una serie di indagini e di terapie". Voglio dire l'ortognatodonzista mi ha fatto certo una bella prima visita, con osservazione e manuale, poi ha valutato la lastra panoramica, però null'altro di indagini varie che ho letto essere attinenti (stratigrafia, RMN, elettromiografia, kinesigrafia, pedana barometrica etc).
Mi ha fatto prendere l'impronta inferiore e poi la volta dopo mi ha confezionato il bite. Devo pensare che tutti quegli esami che non mi ha fatto, non li ha eseguiti perchè già con cognizione del problema, cioè perchè li avrà ritenuti non necessari, immagino...
Ora io metto questo bite ortotico e comunque specie al mattino avverto i rumori tipici, crepitio da un lato e clok dall'altro...
Potrei sempre fare un'altra visita gnatologica, ma forse non è prematuro dopo solo due settimane di applicazione? attendo consiglio rigraziando di cuore per il tempo apprestatomi!
[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Lo specialista ha fatto la cosa più importante: l'ha visitata.
Altri accertamenti strumentali possono essere utili, se lo specialista ne ravvede la necessità.

Due settimane sono presto per valutare.
Attenda ancora un altro mesetto.

Se non ci dovessero essere cambiamenti, valuti altrementi.

Di chirurgico, al momento, non vedo anch'io nulla.
Per ora, beninteso.

[#4] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2006
Gentilissimo dott. Sergio

seguirò il consiglio, aspetto un pò...di buono c'è che mi sono abituato a portare il bite, fatto non certo scontato, visti i primi giorni..
Che mi lascia un pò perplesso - ma forse è insito nella patologia - è che ogni giorno mi sento differente: a giorni avverto di più il lato artrosico col suo crepitio, in altri giorni è più silente; a volte l'altro lato, col suo rumore "clock"...
a proposito di tale clock su lato destro (non artrosico), può succedere ( ho notato) che a seguito del rumore, ovvero del contatto, poi dopo un pò avverto come un senso di contrazione nei muscoli, o lieve dolenzia; spero questo non sia questione preoccupante.
Comunque in linea generale, devo dire che dopo aver portato il bite, mi pare che le articolazioni siano un pò più rilassate, è una sensazione nulla di eclatante...
[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Non mi stupiscono per niente queste sue precisazioni.
Lasci alla placca il tempo di agire.
Un mesetto ci vuole, anche se la muscolatura ha cominciato anche prima ad essere decontratta.
[#6] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2006
Salve
la situazione è la seguente e sono io a stupirmi, purtroppo...
Dopo qualche settimana in cui avvertivo un pò di miglioramento, rumori (scrosci) limitati, a volte quasi assenti (mi riferisco anche al risveglio, momento critico) e maggior senso di rilassatezza, da alcuni giorni sono ripresi questi scrosci lato destro (non artrosico), seguiti da un pò di contrazione muscolare. Al punto che a notti alterne ho provato a non mettere il bite, e quasi è andata meglio senza! Non so cosa pensare, che sia perchè è da calibrare? vorrei davvero evitare che la situazione peggiori a causa del bite! Il 20 gennaio avrò l'appuntamento con lo specialista(fissato alla consegna bite), il primo dopo la consegna dell'apparecchio avvenuta alcuni giorni prima di metà dicembre, e spero vivamente in una messa a punto, altrimenti non so poi cosa dovrò fare...metterlo...non metterlo...
Saluti cordiali e sempre grazie!
[#7] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2006
Salve, gradirei sapere solo una cosa, ovvero lo specialista da cui l'altro giorno sono andato a regolare il bite, mi ha detto che in ogni caso il bite male non fa, perchè gli ho detto che al mattino spesso ho questi scrosci, come la sensazione di un osso che strisci.
Perchè mi è capitato di leggere anche qui di persone che col bite hanno peggiorato la situazione, e mi pare di capire che anche tra gli specialisti ci sono teorie diverse...
E' vero che il bite comunque male non fa, che non peggiora la situazione? questo mi urge di conoscere, grazie
[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Ci sono due tipi di bite:
Quelli "fatti bene" e quelli "fatti male".
I primi in genere risolvono la situazione (quando la situazione è risolvibilke con un bite), i secondi non risolvono nulla.

I bravi gnatologi fanno per lo più bite "fatti bene", e a volte, nonostante tutte le attenzioni, qualcuno "fatto male" esce lo stesso.

Gli gnatologi improvvisati fanno un bite "fatto bene" solo quando sbagliano qualcosa.
[#9] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2006
Allora non si scappa, buoni o cattivi...
E sto per scrivere certo una idiozia, l'ennesima, ma ho l'impressione che questa placca "ortotico" durante il giorno, quando ho tempo per portarlo, un pò rilassi e sia benefico, mentre invece alla notte peggiori la situazione, a vedere cioè sentire al risveglio. Probabilmente dipenderà da come ci dormo su?
E dire che in fattura c'è scritto Bite notturno....
[#10] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2006
Salve sto portando il bite, spesso anche di giorno alcune ore, la parte con lo schiocco pare essere un poco più stabilizzata, c'è un pò meno rumore e non dolenzia - e muscoli stirati, ma sono molto preoccupato per l'altro lato, il destro, quello artosico. A farmi montare l'apprensione, non so se sia stata coincidenza o causa, ma la settimana scorsa andai dal dentista per la pulizia dei denti, spiegai alla scrupolosa igienista che avevo problemi con le ATM, lei mi disse che comunque faceva sciacquare spesso, così i muscoli un pò si rilassavano...ad ogni modo un 45 - 50 minuti minimo a bocca aperta ci sono stato. Mi chiedo: può questo aver fatto aumentare l'artrosi??
perchè quel rumorino tipico di sfregamento, di sabbia, quel crepitio, io lo avevo già, ma negli ultimi giorni lo sento sistematicamente quando mangio, o aprendo la bocca; solo se l'apro e chiudo molto lentamente, non avverto quel rumore. Non so più cosa pensare. E' molto preoccupante? e oltre a portare il bite (se al fine giova, chissà), cos apotrei ancora fare per possibilmente "bloccare" questa artrosi? grazie.
[#11] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
No.
Nessun danno.

Può, in accordo con il suo gnatologo, procedere per ottenere un bilanciamento della bocca che permetta una corretta masticazione bilaterale.
[#12] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2006
Grazie dott. Sergio
per rassicurazione e consiglio.