Utente 168XXX
Mio marito ha quasi 61 anni e progressivamente,nonostante mi abbia detto di provare desiderio sessuale, non riesce piu' ad arrivare alla erezione.La cosa si e'manifestata in concomitanza, dice lui, a una certa fase depressiva per i problemi quotidiani,cosa che io gli ho detto di comprendere bene,ecc.non ne ho giuro fatto un dramma,anzi ho pensato che forse e' colpa mia,dopo quasi trenta anni di matrimonio...pero'non ne ha piu' parlato,ha cominciato ad andare da un medico ha detto "osteopata che occupa di medicina sperimentale" e non ha mai parlato con il medico di base, fra l'altro,temo per vergogna.Gli ho consigliato di andare anche insieme da uno psicologo,o da solo da un andrologo,da un urologo,ma ha detto che secondo lui non serviva a niente. Cosa potevo consigliargli non lo so, se non ne ha parlato lui con il medico di base, non potevo andarci io di nascosto.Insomma ha fatto un sacco di esami per il cuore tutti perfetti,esami del sangue di tutti i tipi dagli ormoni a quelli della tiroide(solo il tsh appena sopra la norma) ma anche la omocisteina e la liproteina a,che invece sono risultati molto al di sopra dei valori normali. Alla fine,dopo strane assenze notturne,abbiamo discusso in quanto per una vita ci siamo sempre confidati,con il risultato che ha detto che gli sono stati prescritti farmaci contro il colesterolo, ecc(valori normali)in quanto quei valori sopraindicati alterati gli hanno detto che rappresentano forte rischio di infarto e ictus(in casa sua sarebbe il primo caso da generazioni).Finita questa ho"scoperto"che prende il cialis di nascosto da un mese tutti i giorni.Alla fine mi ha detto che un medico fuori regione gli ha dato il CIALIS 10MG (e un sacco di integratori che mi sembra ormai si nutra di pillole)per prevenire il rischio di infarto????ma gli ha assicurato che per il problema della DE NON SERVE A NIENTE,anzi gli ha detto che viene commercializzato con quello scopo solo per venderne di piu' e ad un prezzo elevato...e serve SOLO per la circolazione,ho voluto con lui leggere il"bugiardino" e gli ho fatto notare che in italiano c'e'scritto"non prendere il cialis se non hai un problema di disfunzione erettile" quindi mi pare chiaro,secondo me approfittandosi di un uomo in una fase delicata,questo medico,fra l'altro medico generico,o e'un bravo psicologo nel senso che non vuole affrontare il problema reale direttamente e gli ha dato il cialis diciamo sotto mentite spoglie per rassicurarlo,o mio marito secondo me si vuole autoconvincere che non ha effetti collaterali ed e' disposto a rischiare il tutto per tutto.A questo punto,scusate la schiettezza,piu'che eventuali tradimenti,visto lo scopo del cialis del quale io non visto gli effetti,sono preoccupata per le conseguenze in quanto abbiamo tre figli molto giovani che adorano il loro padre.Al marito di una mia collega con quella "terapia" e'venuto un infartaccio pesantissimo,pur essendo un uomo in apparente salute. Sono direi angosciata,ho un peso tremendo sul cuore.Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,mi preoccuperei del dismetabolismo lipidico e di regolarizzare la omocisteina,fattori di rischio cardiocircolatorio.Il tadalafil,cosi' come il sildenafil ed il vardenafil,e' un farmaco che protegge il cuore e che ha delle controindicazioni che,pero',non devo presenti in Suo marito.Ritengo che,se non gia' coinvolta,la figura di un esperto andrologo sia ineludibile,anche per sfatare la disinformazione che,purtroppo,in questo campo,impedisce una ottimizzazione del quadro clinico.Cordialita'.