Utente 173XXX
Buonasera,

Ho 30 anni e sono della Provincia di Siena...

Volevo sapere,
se è possibile che in seguito ad un episodio isolato di Extrasitolesi possono sentire (un 5-6 Secondi dopo l'episodio),
i battiti del Cuore più "forti", non più accellerati, ma soltanto più "forti", "pronunciati", più "percepibili all'orecchio".

Oppure l'episodio di Extrasistoleè da considerarsi "a se stante",
e quindi il fatto che passato l'episodio,
si sentono i battiti più "percepibili" come ho detto sopra,
non è correlabile all'episodio?

Grazie della consulenza.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'extrasistiole abitualemnte e' un battito prematuro seguito da una pausa di compenso. A causa di questa pausa il cuore ha piu' tempo per riempirsi di sangue e quindi il battito successivo all'extrasistole "pompa" piu' sangue rispetto ai battii normali, il che si traduce in una sensazione sgradevole di "battito piu' forte" come dice lei. Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org