Utente 190XXX
Salve a tutti
volevo semplicemente chiedere quali sono gli esami da fare per diagnosticare la presenza o meno di una insufficienza venosa; Chiedo questo perchè a volte l'erezione non mi si mantiene in assenza di stimolazioni...
Premetto che ho sofferto di varicocele sx (operato)e a volte anche di emorroidi, entrambe problematiche legate in qualche modo alle vene... (stessa cosa ha avuto mio padre, mia madre e pure mia nonna).
Ho già fatto la visita dall'andrologo e non ha trovato nessun problema; A volte questo problema si presenta di meno a volte di più, questo mi porterebbe a tirare in campo la componente psicologica, ma non è così.. dato che comunque non ho mai problemi a portare a termine in maniera abbastanza soddisfacente il rapporto. Tuttavia sarei molto sollevato se potessi fare questo esame accertando o meno la presenza di questa insufficienza venosa.
Non servono consigli su consulti psicologici o cose varie che non ne ho davvero bisogno :)
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
una volta si faceva la cavernosometria dinamica, esame decisamente invasivo con due grossi aghi sui corpi cavernosi e una pompa a monte che spinge soluzione fisiologica a 37° dentro. a erezione ottenuta si misurava la velocità di caduta pressoria.
è stata abbandonata per la perfetta inutilità.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
Quindi non esiste metodo di diagnosi?
[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
più che altro non esiste la fuga venosa...
il deficit erettile ha varie cause ma questa è stato da tempo appurato che non esiste.
insista per una diagnosi del suo problema presso il suo andrologo o ne senta un altro.
cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
ho un'opinione diversa a quella del Collega che le ha risposto. Seppure concordo che la cavernosometria eseguita in maniera "superficiale" non fornisce dati particolarmente attendibili, l'impiego di particolari standard fanno della cavernosometria dinamica l'indagine di riferimento per la disfunzione veno-occlusiva, o "fuga venosa". Per un eventuale approfondimento può leggere al seguente link: http://www.andrologiapescatori.it/?cat=33 . Naturalmente l'eventuale indicazione a tale indagine deve essere posta da un Andrologo, alla luce di valutazione diretta.