Utente 805XXX
Buona sera dottori.Vi vorrei esporre il mio caso..Io in data 9.12.2010 durante l'orario lavorativo, nel mentre stavo costruendo scatole di cartone (nastratura pinzatura ecc..) avvertii una forte dolore alla parte interna del gomito e una forte impotenza ad afferrare gli utensili con la mano destra..alla visita di p.s. il dottore mi ha riscontrato un epitrocleite, siccome il dolore non passò in data 17,12,2010 andai a fare uan eco il cui esito abbreviato fu: tendinopatia inserzionale dei flessori della mano con un epitrocleite ed epicondilite acute braccio destro.il dolore leggermente si attenuò anche perchè presi molti farmaci, ma io sentivo sempre questa mano senza forza e con poca sensibilità con delle scosse e pulsazioni che si irradiavano dal gomito alle 2 dita della mano.Circa due giorni fa ho faTTo una EMG il cui esitò evidezio una stenosi di grado avanzato del nervo ulnare gomito destro associata a sindrome del tunnel carpale, al che il primario di ortpedia mi ha fissato un intervento chirurgico con tempi relativamente brevi vista la severità dei sintomi per la data del 22/2/2011 .E vengo al punto del mio consulto in tutto questo arco temporale circa 45 gg. son stato sotto INAIL, ora il suddetto ente mi ha inviato la pratica all'inps non riconoscendolo come infortunio (ma perquesto già sto facendo ricorso tramite il sindacato)la mia domanda è questa:In data odierna il medico legale dell'INAIL mi ha chiuso la pratica e io devo presentarmi a lavoro questo Lunedi e richiedere una visita con il medico dell'ezienda per assegnarmi una collocazione "meno pesante"in attesa dell'intervento io per quanto possa essere felice essendo un lavoraore stagionale, ho un grande problema: La mia azienda mi ha ribadito che non ha altri incarichi lavorativi cui potermi affidare, ha solo ora il posto in cui ero prima e chi mi ha portato a tutto ciò.Essendo un lavoro questo, molto ripetitvo nei movimenti e con l'uso di utensili, coem facci oa poterlo fare se ho questo braccio e mano senza forza e con dolore??Non era il caso che il medico inail procedesse con i lcertificato fino alal data dell'operazione?(perchè poi ripeto il tutto è documentato tanto che hanno preso le fotocopie della EMG e della prenotazioen intervento)Io vi chiedo aiuto che non so come muovermi, son costretto ad aprire il classico certificato INPS da Lunedi?( perchè è chiaro che non avendo altre collocazioni io quelal mansione è impossibile che riesca a portarla a termine anche se si parla di 1 altro mese solamente)Vi ringrazio!Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
credo che se non è in grado di riprendere il lavoro non le resta che presentare il certificato inps.
Non le nascondo che la sua situazione è critica.
Auguri
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 805XXX

Critica nel senso che?E si infatti son stato costretto ad aprire il certificato inps in attesa di questo benedetto 22 Febbraio. Ho già inoltrato ricorso tramite il sindacato e il medico legale di esso, pseriamo vada a buon fine...cioè perchè voglio capire tutto il periodo di "Infortunio" è stato passato all'inps e se doveva rimanere sotto tutela INAIL come mai è stato chiuso 1 mese priam dell'intervento..Perchè stare sotto INPS ha molti molti aspetti negativi e non mi riferisco agli orari di reperibilità.

[#3] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utenet,
certamente la malattia Inps è diversa dall'Inail per molteplici motivi.
Di fatto la sua situazione clinica sembra più configurare una malattia cronica che non un evento acuto (ovvero non sembra un infortunio ma una malattia professionale semmai).
Di questo aspetto credo che lei debba parlarne con il medico che la sta seguendo ed attendere il parere definitivo dell'Inail.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#4] dopo  
Utente 805XXX

eh già allora me la prendo.. Cioè il medico del sindacato mi ha detto che non possiam presentare "malattia professionale" per il breve periodo di esposizione, avendo uan giovane età e facendo sa soli 4-5 anni lavori manuali..Percui allora non c'è niente da fare a questo punto, a che serve allora instistere contro inail per il passaggio della pratica a INPS?Nulla allora nonostante mi son fatto amel a Lavoro son costretto a consumare 3 mesi di INPS...Burocrazia del cavolo però..

[#5] dopo  
Utente 805XXX

Una domanda abbastnza urgente che ho scoperto oggi e non so se siete i ngrado di darmi uan risposta, anche se Lunedi poi mi informerò direttamente dal comercialista del mio lavoro e L'inail..Allora in data 27/01 ho effettuato ricorso tramite sindacato (per via che l'inail mi ha rigettato l'infortunio e lo ha passato all'inps, chiudendo la pratica)in data 10/02 nella busta paga ho visto il netto a pagare di circa 600euro e mi è stato detto che manca il restante percentuale pagabile dall'ente INAIL o Inps.Io nelle mensilità precendenti (2 in malattia/infortunio) ho ricevuto uno stipendio normalissimo...allora io mi chiedo e chiederò al più presdto chiarimenti, non sarà che questa restante liquidazione nell ultima busta paga, è stata sospesa poichè ho fatto ricorso, e l'inail non ha chiuso la praticA?Ovvero ne inail ne inps mi ha liquidato la percentuale...perchè in effetti nelal busta paga io trovo solamente la parte pagata dal datore di lavoro.MA proprio nn riesco a capire giuro, io ero stato costretto circa 17 giorni fa ad aprire malattia inps in attesa di intervento chirurgico, ma se sono sotto inps coem da certificato telematico perchè non ho nessuan liquidazioen a parte quella obbligatoria del datore di lavoro??anche se non sapete rispondermi, sapete quale ufficio dell'inps o inail è più appropriato per chiedere chiarimenti?!