Utente 188XXX
Nino 56 anni, non mai sofferto di allergie. 2 mesi fà dopo una passeggiata ho avuto un forte raffreddore, che si è ripetuto.
Ho cominciato a fare prove allergiche di ogni tipo ma non sono risultato sensibile a quasi niente.
Senonchè, e non so perchè, mi ha fatto la prova dell'anisakis (mai avuto un problema, mangio pesce da sempre vivo vicino al mare) e mi ha trovato intollerante. Ho fatto l'esame del sangue e sono a rischio medio basso. L'allergoloco mi consiglia di eliminare completamente il pesce, qualunque tipo, rischio s. anafilatt...ma è mai possibile...Il pesce stà pure nella dieta...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Gioia Di Muzio
20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Gentile Nino,
se il suo problema è solo la rinite, le consiglierei di contattare un otorinolaringoiatra per approfondire la diagnostica della rinite, che potrebbe anche non essere di natura allergica. Non è assolutamente detto sia causata dall'anisakis ma, poichè anche suoi allergeni dispersi nell'aria possono dare allergie respiratorie e lei vive sul mare, si confronti con l'otorino anche su questo punto liddove non vi siano altre cause di rinite.
L'anisakis è un parassita del pesce fresco e crudo. Può causare molteplici reazioni (dalla rinite allo shock anafilattico) nei soggetti sensibili. Tuttavia, io non avrei cercato in lei questa allergia visto che dichiara di aver sempre mangiato pesce senza problemi e sono del parere che, in assenza di una sintomatologia suggestiva, il solo dato di laboratorio lascia il tempo che trova. Una volta trovata questa positività, tuttavia, non la si può ignorare. Non sarei drastica nell'eliminazione del pesce, lo può mangiare ma con piccole accortezze. Si rivolga ad un pescivendolo di fiducia, che le pulisca il pesce con attenzione, visto che il parassita in questione somiglia ad un serpentello di circa 2 cm ed è molto ben visibile. Inoltre, preferisca il pesce cotto a quello crudo, visto che l'anisakis muore con la cottura, così come con il congelamento.Si confronti col suo allergologo se sia il caso di munirsi di farmaci come antistaminici o corticosteroidi da assumere nel caso di una reazione allergica.
Rimango a disposizione