Utente 632XXX
Salve,

sono un ragazzo di 26 anni, l' inverno scorso mi sono fatto rimuovere da un Dermatologo diverse lesioni neviche rilevate che avevo sulla schiena, semplicemente per ragione estetica.
Il Dermatologo ha utilizzato un macchinario di cui non ricordo il nome, praticamente il procedimento consisteva nel bruciare i nevi con un manipolo ed al posto del nevo si creava una crosticina, che guariva poi con il passare del tempo, senza lasciare segni.
In questo inverno volevo toglierne altre sempre per motivi estetici, il Dermatologo però mi ha spiegato che essendo queste lesioni neviche piane, non possono essere rimosse col suo macchinario, ma andrebbero asportate tramite intervento chirurgico con successivo esame istologico nel caso in cui fossero pericolose, oppure mediante l' utilizzo di un laser, nel caso in cui non lo fossero.
Ho eseguito un controllo dei nei ed è stato constatato che questi che ho sulla schiena non sono pericolosi, quindi vorrei procedere alla rimozione con il laser, in quanto non vorrei che mi rimanessero cicatrici (faccio il modello ed il fotomodello).
Mi rivolgo a Voi medici chiedendoVi qual è il tipo di laser impiegato per eseguire queste operazioni e se siete a conoscenza di qualche specialista che lo fa nella provincia di Ancona oppure Roma.

Grazie mille in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
purtroppo i nevi "piani" di cui lei parla solitamente non risentono favorevolmente di una rimozione con laser a scopo estetico. Le apparecchiature laser della categoria "q switched" possono in taluni casi schiarire gli elementi e quindi renderli meno evidenti alla vista. I risultati non sono tuttavia sempre prevedibili e, qualora si sottoponesse ad una pratica di questo tipo, deve sapere che il risultato non può esser garantito con certezza.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 632XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr. Davide Brunelli,

La ringrazio per la Sua tempestiva risposta, comunque ho l' impressione di essermi espresso male, cercherò di fare chiarezza.
I nevi che ho asportato l' inverno scorso erano del tipo in rilievo non pigmentati, mentre questi che vorrei asportare ora sono pigmentati ma non in rilievo (se ci si passa un dito sopra si sente la presenza, però non sono sporgenti quanto quelli che avevo tolto in precedenza).
Sono a conoscenza che questi nevi andrebbero asportati mediante intervento chirurgico, però durante la visita di controllo mi è stato riferito dal Dermatologo che non si tratta di nevi pericolosi, per cui chiedo se questi nevi possono essere rimossi con il laser, e se sì con quale tipologia di laser tra le tante ?

La ringrazio di nuovo.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
come ho detto dal mio punto di vista i nevi da lei descritti (piani) non vengono rimossi bene con i laser: le apparecchiature laser della categoria "q switched" possono in taluni casi schiarire gli elementi e quindi renderli meno evidenti alla vista. Non è detto tuttavia che il risultato estetico sia così favorevole come nel caso degli elementi "rilevati".
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 632XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr. Davide Brunelli,

La ringrazio di nuovo per la Sua risposta.
In alternativa al laser, una Dottoressa della mia zona mi ha proposto la rimozione di questi nevi mediante elettrocauterizzazione (DEC).
Si tratta di un intervento chirurgico, dove poi verranno applicati punti di sutura con conseguente cicatrice ?
Lei sa spiegarmi in cosa consiste ?
Ho provato ad informarmi sul web, ma ho trovato ben poco.

La ringrazio di nuovo.

Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
La elettrocauterizzazione è metodica esteticamente meno valida dei laser, soprattutto per la tipologia che lei ha menzionato: si tratta comunque di una metodica ablativa che utilizza corrente elettrica per distruggere i tessuti. L'esito cicatriziale è molto probabile.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 632XXX

Iscritto dal 2008
Grazie di nuovo per la delucidazione.

In conclusione, se non ho capito male, l' unico laser in grado di asportare questo tipo di lesioni o al limite di schiarirle (senza garanzia di risultato) è il laser della categoria "q switched".
In alternativa, il risultato garantito si ottiene mediante elettrocauterizzazione, a discapito però di un esito cicatriziale molto probabile (tra l' altro ho una pelle che non cicatrizza molto bene).
Ho notato che Lei esercita a Cesena: Lei sa indicarmi se nella Sua zona è presente qualche medico specialista dotato di apparecchiatura laser "q switched" ?
Io risiedo nella provincia di Ancona e mi sembra che qui siano tutti dotati di laser a luce pulsata e radiofrequenza, che purtroppo non sono adatti per questo genere di operazioni.

Grazie.

Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentilissimo,
solitamente non diamo indicazioni di questo tipo, per motivi ovvi. Non avrà difficoltà tuttavia a trovare specialisti dotati di queste apparecchiature nella provincia di Pesaro.
Personalmente possiedo il laser q switched ma non faccio trattamenti su nevi "piani" a meno che non siano davvero deturpanti. Perchè sostanzialmente il vantaggio estetico è limitato - in qesta tipologia - in rapporto al rischio di un risultato non favorevole.
Cordiali saluti