Utente 177XXX
Genili dottori,
sono al terzo mese di terapia con isotretinoina per os (30 mg al dì per 58 Kg di peso).
L’acne sul viso va molto meglio, non compaiono più nuove lesioni, mentre sulla schiena la situazione è praticamente rimasta invariata, continuano a uscire tranquillamente nuovi brufoli.
È a causa di un dosaggio troppo basso? L’acne sulla schiena è più resistente rispetto a quella sul viso? Non è possibile associare un antibiotico (per via orale) all’aisoskin per tenere a bada i brufoli?

Grazie, saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Santaniello
24% attività
8% attualità
0% socialità
NOLA (NA)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2003
IL BUON RISULTATO RAGGIUNTO PER L'ACNE DEL VOLTO INDUCE A NON VARIARE LA TERAPIA ORALE E SCONSIGLIO L'ASSOCIAZIONE CON ANTIBIOTICI ORALI.
PERTANTO CONSIGLIO DI CURARE L'ACNE DEL TRONCO SOLO CON TRATTAMENTI LOCALI CHE CURINO LE PUSTOLE(ANTIBIOTICI LOCALI IN GEL TIPO ZINDACLIN E RIMUOVERE LE LESIONI COMEDONICHE(PUNTI BIANCHI E NERI)CON LOZIONI ESFOLIANTI ALL'ACIDO GLICOLICO E RICORRENDO PERIODICAMENTE AD UNA PULIZIA PROFONDA PRESSO UNA BUONA ESTETISTA.
CORDIALI SALUTI
[#2] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
grazie per la risposta dottore.
Vorrei chiederle se l'utilizzo delle lozioni esfolianti e la pulizia della schiena dall'estetista sono effettuabili mentre sono in terapia con aisoskin.

Grazie, cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Francesco Santaniello
24% attività
8% attualità
0% socialità
NOLA (NA)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2003
certamente si
saluti