Utente 194XXX
Buonasera Dott. ,
siamo una coppia di 31 anni io e altrettanti mia moglie, siamo
sposati da circa 1 anno.
La contattiamo per un consulto.
Dopo un anno di rapporti non protetti io e mia moglie ci siamo
sottoposti a degli esami specifici.
A quanto pare il caso più grave sono io visto che dal primo
spermiogramma è risultata azoospermia.
L'andrologo a cui mi sono rivolto mi ha fatto fare gli esami di fsh
e
inibina che le riporto di seguito.
FSH 14.1 val. rif (1-8)
LH 7.4
TESTOSTERONE 2.80
INIBINA B inferiore al limite di quantizzazione
PROLATTINA 14
E2 46
TSH 2.63

La visita a cui mi sono sottoposto riporta la seguente cartella
clinica
Verosimile criptorchidismo sinistro corretto con terapia
farmacologica a 7 anni non altri elementi anamnestici di rilievo di
interesse andrologico.
All'esame clinico del sistema genitale asta, scroto e sistema
pilifero nella norma, testicoli in sede circa 6ml a sinistra
ipotrofico
e 10 ml a destra, normali per gli altri caratteri, epidimi e
deferenti
nella norma, modesta ectasia del plesso pampiniforme sinistro
debolmente responsiva alle manovre funzionali.
All'ECD scrotale si reperta varicocele 2 grado emodinamico
Non significativa la condizione vascolare nel determinismo
dell'azospermia

Alla luce di questi risultati dovrò ripetere uno spermiogramma
Martedì e successivamente mi ha prescritto un prelievo per
scongiurare
motivi genetici.
Da quanto ho letto sulla fase successiva ho capito che la tecnica
che
utilizza lei è quella più efficace.MICROTESE
Alla luce di questo vorrei un consiglio secondo la sua esperienza è
il caso di tentarla .
Vorrei capire pure se lei opera in una clinica privata e come è
possibile contattarla per un consulto di presenza.
Mi scuso se l'ho disturbata ma le giuro che ho il morale a pezzi e
cerco di trovare la speranza di arrivare fino in fondo.
La ringranzio anticipatamente










Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
ci dica il destinatoario, che qua di prezzi non si parla per evitare mercati poco belli.
[#2] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
chiedo umilmente scusa in realta' quello era proprio una richiesta di appuntamento......... tralasciando l'ultima parte vorrei solo un vostro parere medico per capire cosa mi devo aspettare visto che l'andrologo che abbiamo inizialmente contattato ha deliberatamente omesso di dire che esistesse la MICROTESE (che abbiamo conosciuto solo tramite notizie apprese su internet)preoccupandosi solo di dirci quanto costasse la biopsia testicolare nel suo centro e questo ci ha infastidito parecchio. per cui adesso abbiamo paura che qualche medico voglia approfittare della nostra disperazione per spillarci un po' di soldi. vorremmo solo sapere se pensate che valga la pena provare oppure no. chiedo di nuovo scusa
[#3] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
noi non vogliamo sapere i prezzi abbiamo solo bisogno di sapere se la microtese è un tentativo che vale la pena fare nel nostro caso.
chiedo nuovamente scusa per il copia e incolla errato. abbiamo provato a chiedere aiuto a piu' medici via e mail per un consulto ma tutti rimandano ad un appuntamento. speravamo di avere qui un vostro parere medico.
ringrazio sentitamente.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Partico entrambe ed ho dubbi sulla effettiva maggiore validità di muicrotese: è vero si trovano più spe3wsso spermatozoi rispetto a tese ma il numero di gravidanzre ottenute nojn sembra variare. Microtese trova più spesso spermatozi, ma di peggiore quialità rispetto a tese, a fronte di un impegno chirurgicio più pesante. Ceryto che vi danno appuntamento, mica se3mpre è possibile fare chirurgia.
[#5] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
dottore
la ringrazio comunque per la sua risposta tempestiva mi rendo conto della difficolta' di esprimere un parere telematico. io ho pensato alla microtese perchè l'andrologo ci disse di tentare con la biopsia ma che le possibilita' sarebbero state molto scarse di trovare qualcosa visti i valori ormonali e allora mi sembra opportuno tentare direttamente con un intervento approfondito ma mi rendo conto che non essendo io un medico è giusto chiedere umilmente a voi. i valori le sembrano indicativi di impossibilita' assoluta di trovare qualcosa? è solo questo il dubbio. i valori ormonali sono così catastrofici?
grazie
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
ci sono vari livelli di catastrofismo: se è FSH è un conto se è il rapporto tesrtsosterone estradiolo è un altro. E lei non posta niente di ciò.
Pertanto posti quesiti precisi che sennò è fatica.
Microtese tira fuori più spesso spermatozoi di TESE, ma come ho già detto fuinzionano meno, per cui per gravidanza non vi sono differemnze significative, almenosembra.
[#7] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
con i limiti di una valutazione via web nel suo caso considererei più opportuna una tecnica microTESE per due ragioni:
- la prima: nei casi di azoospermia non ostruttiva, come pare essere il suo caso, la tecnica microTESE ha più possibilità di recuperare spermatozoi rispetto alla tecnica TESE;
- la seconda: i testicoli oltre a produrre spermatozoi producono anche l'ormone sessuale maschile Testosterone, e lei da quanto ci comunica ha già dei valori ai limiti inferiori di produzione di testosterone, con in aggiunta un LH elevato (cioè: l'ipofisi "spinge" molto per far produrre testosterone al testicolo). La tecnica microtese asporta meno volume di tessuto testicolare rispetto alla tecnica TESE, per cui ha un rischio minore di peggiorare la sua già limitata produzione di testosterone.
Per eventuali ulteriori informazioni le lascio il seguente link: http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/617-ricerca-microscopio-spermatozoi-testicolo-fecondazione-assistita-tecnica.html
[#8] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
i valori di riferimento di LH sono (2-11) per cui 7.4 non mi sembra alto. io volevo solo sapere se da questi valori era possibile capire quanta percentuale di ritrovamento pensiate ci possano essere.
l'eventualita' di TESE O MICROTESE è da stabilire..... ma mi preme ricordarvi che l'andrologo a cui ci siamo rivolti non ha menzionata la MICROTESE pensando che non ne fossimo a conoscenza e perchè lui non la pratica. non vi sembra poco coscenzioso non averci messo al corrente anche di questa alternativa? o nel nostro caso la biopsia va bene lo stesso? siamo un po' spaesati e confusi e vorremmo metterci nelle mani giuste. l'andrologo continuava a scoraggiarci dicendoci che le possibilita' di trovare qualcosa sono molto scarse. devo credergli o faccio bene a chiedere un altro parere magari di un dottore che pratica entrambe le tecniche?
grazie per la vostra disponibilita'..... considero il vostro servizio eccellente.
[#9] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
I più recenti studi (ad esempio Sikaris e altri, J Clin Endocrinol Metab. 2005 Nov;90(11):5928-36) considerano il limite alto del valore di normalità dell'LH a circa 8 IU/litro. Lei ci riporta un valore di 7.4 di LH, a fronte di valori di Testosterone totale ai limiti inferiori di normalità, per cui le confermo quanto le ho scritto precedentemente.
[#10] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
scusi dottore non capisco..... i valori di riferimento allora sono sbagliati? scusi se approfitto per chiederle che percentuale di speranze ci da' con la microtese visti questi valori? vorrei solo capire se dobbiamo crederci fino in fondo o se è il caso di tentare ma preparandoci comunque al peggio. mi rendo conto che non sono risposte ne' facili nè certe ma vorrei farmi un'idea di quello che ci aspetta. se fossi suo paziente cosa mi consiglierebbe?
grazie ancora
[#11] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Per quanto riguarda i valori di riferimento, quelli alti dati dai laboratori sia per LH che per FSH sono considerati eccessivi dagli "addetti ai lavori".
Per quanto riguarda la possibilità di recupero di spermatozoi naturalmente non sono in grado di dare delle percentuali, in assoluto e tanto più con i limiti di una consultazione via web. Ma i dati di FSH non eccessivamente elevato (si eseguono microTESE con FSH anche oltre i 40) e con una ipotrofia testicolate non estrema, riterrei ragionevole una ricerca di spermatozoi con tecnica Microtese. Se fosse un mio paziente la suggerirei.
Naturalmente è fondamentale poter preliminarmente conoscere i risultati dei test genetici: cariotipo e microdelezione cromosoma Y.
[#12] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
dottore la ringrazio inifinitamente. gli esami genetici arriveranno a giorni. le faro' sapere.
grazie
[#13] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
ancora un'ultima domanda. L'inibina b di mio marito è inferiore al limite di quantizzazione quindi bassissima. che cosa significa esattamente? secondo il nostro andrologo è questo valore che fa pensare che le possibilita' di trovare qualcosa siano scarse. siete d'accordo con lui?
[#14] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
l' inibina serve a poco.
[#15] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottor Cavallini per la sua risposta che mi consola molto ma continuo a leggere su questo stesso forum di dottori che ritengono fondamentale il valore dell'inibina b. come si possono avere pareri diversi? è indicativa o meno di spermatogenesi? è un valore predittivo o no? e nel nostro caso quanto incide averla così bassa?