Utente 194XXX
Da ottobre soffro di orticaria, i medici(ne ho visti tre) mi hanno detto si tratta di orticaria dermografica con edema.E' cominciata in maniera lieve piccoli ponfi che al principio mi hanno fatto pensare a punture di insetto, poi una sera una crisi di prurito ai piediche avevo tenuto in scarpe strette, ed ho preso 30 gocce di Tinset.Qualche gg dopo vado dal dermatologo che mi fa continuare con il tinset (che avevo preso solo quel giorno e non prendevo più da 4 gg) mattina e sera per 10 gg e poi mi dice di attendere trenta gg per fare una serie di analisi.Da qui in poi non si è capito più niente, ho cominciato a peggiorare e appena terminavo con l'antistaminico mi prendevano pomfi dappertutto in particolare all'altezza delle costole e sulle spalle. A dicembre mi cambia l'antistaminico e mi da Periactin matt/sera, passo un capodanno da schifo con vestiti larghi (perchè dove ho costrizioni è peggio) e con la paura di mangiare. A gennaio vado da un altro medico che mi dice di fare gli esami ormonali, sono in menopausa precoce(ho 39 anni ma le mestruazioni sono scomparse da due anni)e mi mette a dieta escludendo tutti i cibi che contengono istamina e mi toglie l'antistaminico. Sembra che io stia meglio ma a causa della febbre alta mi scoppia l'orticaria nei punti di maggior calore (ascelle, inguine dietro le ginocchia) cerco di resistere perchè non voglio ricominciare con l'antistaminico ma mi viene un'angioedema alle labbra e chiamo la guardia medica che mi da il cortisone per tre gg e mi cambia l'antistamnico.Due notti dopo la febbre, che sembrava scomparsa, riesplode in seguito ad un episodio di freddo e tremori esagerati che sono durati per 5 ore ( non è la prima volta che mi succede di notte di avere freddo al punto che mi sbattono i denti mi viene la febbre alta e poi il giorno dopo la febbre non torna più, la febbre rimane per due gg (penso che l'influenza anbbia avuto la meglio sul cortisone).Una settimana dopo sono stata da un altro medico che mi consiglia di fare l'IGe Totali anche se sotto antistaminico e l'ANA, e mi da una cura di due mesi con antistaminico la mattina ed un farmaco che serve in particolare per migliorare la circolazione sanguigna la sera, poi mi ha detto di portargli il tutto tra due mesi e che in base ai valori dell'ige mi dirà come continuare.Io ho fatto anche altri esami, sembra siano tutti buoni emocromo, esami per la tiroide, ANA assente, gli unici alterati sono la VES : I ora 15 - II ora 30 - Indice di Katz 15,0 (parametro di riferimento fino a 10) e Complemento C3 145 mg/dl (parametro di riferimentio 40- 120)le Ige Totali (che ho fatto sotto antistaminico) sono 79 KUI/ml (parametro di riferimento fino a 120) . Nell'emocromo solo il PCT risulta 0.25 (paramentri sono 0.1 -0,4) poi i Neutrofili sono 5200/mmc Linfociti 1790/mmc Monociti 780/mmc Eosinofili 120/mmc e basofili 0/mmc.
Mi può aiutare?Io non ci capisco niente e sono sconfortata, consideri pure che soffro di una brutta froma di eritema solare da anni.Grazie
[#1] dopo  
Dr. Francesco Santaniello
24% attività
4% attualità
0% socialità
NOLA (NA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2003
PER QUANTO RIGUARDO L'ERITEMA SOLARE CONSIGLIO DI ASSUMERE A PARTIRE DA APRILE PER TRE MESI CAROTENE E/ LICOPENE CON L'ASPETTATIVA DI UN LIEVE MIGLIORAMENTO IL PRIMO ANNO ED ANNO DOPO ANNO SI AVRA' UN NETTO MIGLIORAMENTO.
BEN PIU' NOIOSA E' L'ORTICARIA COLINERGICA CON ANGIOEDEMA!
PRIMA DI FORMULARE LA DIAGNOSI E' BENE CHE SI VALUTI LA POSSIBILITA' DI UN DEFICIT DI C1ESTERASI E DI INDAGARE SU TUTTE LA CAUSE DI ORTICARIE NON ALLERGICHE DALL'INDAGINE SU EVNTUALI INFEZIONI CONCOMITANTI,DI MALATTIE AUTOIMMUNI,REUMATICHE ED INFEZIONI CRONICHE COME LA PRESENZA DI OSSIURI INTESTINALI ,VIRUS COME QUELLI DELL'EPATITE.
IN ATTESA DELLE INDAGINI PUO' ESSERE UTILE L'USO SERALE DI IDROSSIZINA(ATARAX CP 25 MG)INIZIANDO CON MEZZA COMPRESSA E PASSANDO AD UNA CP DOPO CINQUE GIORNI(SONNOLENZA E STORDIMENTO SONO I PRIMI EFFETTI COLLATERALI CHE SI RIDURRANNO NEI GIORNI SUCCESSIVI).
CORDIALI SALUTI