Utente 185XXX
Ho 40 anni, e qualche giorno fa mi sono sottoposto ad una visita cardiologica e ecocardio-color-doppler, ai fini di un controllo personale.
Dalla diagnosi si evince quanto all'oggetto, un'aorta ascendente ectasica con diametro 48 mm, e regolari i restanti segmenti dell'aorco e addominali.aorta tricuspide con minimo reflusso....Tenuto conto che il cardiologo mi ha ben spiegato tutto e anche in modo chiaro, riferendomi che trattasi di un ingrossamento dell'aorta come se fosse una sacca, e che questa puo' essere di natura congenita o meno, e che tra 2 anni circa di rifare un controllo x denotare se il diametro si e' esteso o meno, desidero chiedervi, se e' meglio fare qualche altro controllo cardiologico magari di altra natura se ne esistono ovviamente.
Inoltre , considerata la diagnosi di cui sopra, volevo sapere se posso continuare senza nessun problema a fare dello sport, che fin'ora ho fatto senza accusare nessun tipo di anomalia.
Anticipatamente ringrazio, quanti possano darmi una risposta al quesito.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Un' aorta ascendente di 48 mm è una condizione che merita a mio avviso più un controllo ogni due anni. Lei dovrebbe eseguire una TC con mezzo di contrasto per lo studio completondell aorta toracica od almeno un' ecografia transesofagea, allo stesso fine.
Non dovrebbe fare sport fino alla esecuzione di detti esami.
Ovviamente se fosse iperteso lei andrebbe curato con particolare rigore, così come con rigore dovrebbero essere ridotti altri fattori di rischio quali il sovrappeso, la ipercolesterolemia ed ovviamente il fumo.
Buona serata
Cecchini
www.cecchinicuore.org