Utente 985XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni con insufficienza aortica.
Nell'ultimo eco-doppler effettuato pochi giorni fa, ho ricevuto il seguente responso

VENTRICOLO Sx Normale
DTD:48mm VTD:78ml SIVd:13mm PPd:12mm
Ipertrofia:NO
F.E.=58%

ATRIO Sx Normale
ATRIO Dx Normale
VENTRICOLO Dx Normale
AORTA ASCENDENTE Normale (Note 37-38 mm alla radice)

VALVOLA MITRALICA
Insufficienze: Lieve
Stenosi: No

VALVOLA AORTICA (Bicuspide)
Insufficienza: Moderata
Stenosi: Lieve
Gr.Max 14 mmHg
Gr.Med. 8 mmHg

VALVOLA TRICUSPIDE Normale
VALVOLA POLMONARE Normale
PERICARDIO Indenne

CONCLUSIONI: Si conferma il sospetto di una valvola aortica che funzionalmente appare bicuspide per fusione fibrotica (non calcifica) della rima tra la cuspide dx e sx, con insufficienza di grado medio e lieve incremento dei gradienti anterogradi. Ventricolo sx con iniziale ipertrofia concentrica e volumi endocavitari e cinetica conservata. FE:58%. Funzione diastolica normale per l'etò. Atrio sx nei limiti. Valvola mitrale con lieve rigurgito e atteggiamento ridondante del lembo anteriore. Sezioni destre nei limiti. Non versamento pericardico. Si consiglia risonanza magnetica per conferma diagnostica, prosecuzione della profilassi dell'endocardite.

Insomma, il medico mi ha tranquillizzato dicendomi che il mio torace è tutto sommato buono e che posso stare relativamente tranquillo in quanto la situazione non si è quasi per nulla modificata rispetto alla visita fatta più di 2 anni fa.
A me a volte però capita di avere dei sintomi.. oltre a una minore resistenza a sforzo della quale ho parlato anche con il medico, mi capita anche di avvertire maggiore fatica a respirare in posizione supina e in quella posizione riesco ad avvertire se rimango in silenzio il rumore di qualcosa che scorre, non riesco a identificare se associato al ritmo respiratorio o a quello cardiaco.. per il resto della giornata non avverto altri fastidi, eccettuando i momenti di eventuale sforzo fisico e quelli in cui sono sollecitato dal punto di vista emotivo (mi aumenta il ritmo cardiaco e respiratorio, sono un tipo discretamente ansioso), e un tremore che compare spesso alle mani (quando scrivo lo avverto abbastanza).

In base al quadro clinico, come dovrei comportarmi? L'Eco ha escluso peggioramenti della funzionalità ventricolare, però non mi sento di escludere il sintomo della probabile ortopnea.. potrebbe essere associata eventualmente ad altre cause, ad esempio polmonari? (mentre avverto fatica respiratoria da supino mi sembra quasi di fare maggiore fatica a respirare per la costrizione del torace, mi sembra quasi che lo spazio che l'aria ha per passare sia minore e questo mi fa aumentare l'intensità degli atti respiratori).
Sarebbe eventualmente proficuo effettuare una visita di controllo della funzionalità respiratoria, oltre alla risonanza magnetica consigliatami?

Mi scuso per la lunghezza ma volevo essere chiaro per ricevere un parere, dato che medico di base e cardiologo mi dicono che non devo fare altro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi, i disturbi che lei riferisce non possono essere ascritti alla modesta insufficienza a ortica che lei riporta. Lei si continui a controllare periodicamente con l ecocolordoppler cardiaco a scadenza annuale e le raccomando invece una attenta profilassi anti endocarditi con antibiotici in caso di interventi dentari, colonscopia, cistoscopie.
Cordialmente. Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 985XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la pronta risposta..

Mi scusi se la tedio ancora, ma a questo punto mi chiedo a cosa si possono attribuire i miei sintomi?
Lei ritiene opportuno effettuare altro tipo di controlli?
Escluso che il sintomo dipenda dal cuore, rimane il fatto che spesso fatico a dormire perchè avverto in maniera abbastanza nitida la fatica respiratoria.. ci sono altre cause plausibili per spiegare il disturbo?

Cordiali saluti, e mi scusi ancora per l'insistenza