Utente 881XXX
Capisco bene che la mia sia una domanda un po strana ma da circa un anno la voglia di fumare la pipa e quache sigaro cubano va via via scemando, mi saturo rapidamente e il sapore che rimane in bocca mi fa pentire di aver tentato di nuovo qualche cosa che prima mi piaceva, era quotidiano, se pure senza eccessi.

65 anni, ho sempre fumato, da adolescente le sigarette, a 17 anni anche la pipa e i toscani di mio nonno, a 40 anni ho smesso totalmente le sigarette continuando la pipa e scoprendo il sigaro cubano.

Forse riguarda il lato psicologico, do più attenzione al cattivo sapore che il fumo lascia che il piacevole aroma iniziale.

Mi sorprende la rapida saturazione, la intolleranza che si è creata, non vorrei che possa essere associata a qualche aspetto dell'età, anche se non ho particolari problemi di salute.

Da circa un anno sono vegetariano, check-up annuale regolare, esami del sangue etc. etc. regolari.

Magari è normale col l'avanzare dell'età , essere meno resistenti alla aggressione del fumo.(però ne ho solo 65 ...!!!)

Ringrazio se qualcuno mi risponderà, volendo considerando questa mia relazione più che una banalità di ....terza età...rsrsr






[#1] dopo  
Dr. Boris Franzato
24% attività
0% attualità
12% socialità
CASTELFRANCO VENETO (TV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Le rispondo in modo molto diretto e sincero: al suo posto ne approfitterei per smettere di fumare, dal momento che il piacere che questa pratica è scemato, più che cercare il motivo per cui questo si verifica. Mi sfugge il motivo di continuare a fumare, dal momento che è noto che fumare non fa bene e che lei gode di questo regalo che il corpo le sta facendo.