Utente 196XXX
Salve.

Ho 18 anni , non sono mai riuscito a scoprire il mio glande. Il problema è che nel provare provo una forte resistenza e un dolore dovuto ad una sensazione di tiraggio della pelle ( sopratutto durante l'erezione dove è quasi impossibile ). Premetto che ho eseguito un consulto medico da un andrologo , il quale mi ha fatto spogliare e ha scoperto il mio glande. Nel farlo anche lui ha trovato resistenza e io provavo dolore anche se non insopportabile. Lui mi ha risposto che dipende da una errata igiene.

Tuttora anche seguendo i suoi consigli , non riesco comunque a scoprire il mio glande , e noto all'interno del prepuzio osservandolo da vicino piccole bollicine bianche , sono piccolissime e hanno lo stesso colore della pelle non ho idea di cosa possa essere ( erano presenti anche durante la visita dello specialista ).

Chiedo aiuto qui per trovare la strada da seguire , dato che lo specialista , come ripeto , mi ha detto che sono sanissimo , se non che debba tenere un igiene più rigido e corretto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,come si puo' criticare il giudizio di chi ha avuto il privilegio di visitarLa?Se il prepuzio non si evagina sul glande,in stato di riposo e/o erezione,bisogna inervenire,una volta risolto il problema igienico/infiammatorio.Aderisca alla settimana di prevenzione andrologica che si terra' a maggio (www.andrologiaitaliana.it),con visite gratuite in numerosi e ospedali e strutture specialistich italiane.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

se lei ha difficoltà a scoprire il glande facendo scorrere la cute del prepuzio, deve necessariamente esistere un problema.
Si faccia vedere da un altro specialista oppure consulti un ambulatorio pubblico di andrologia
A roma in tutti gli ospedali ne esistono
cari saluti