Utente 189XXX
Gentili Cardiologi,
premetto che sono una ragazza ansiosissima e ipocondriaca.
Sono in cura con farmaci per l'ansia (Xanax, Daparox, Abilify) e sto interrompendo il trattamento con l'Inderal, passando da 20 mg a 10 mg. L'Inderal mi era stato prescritto in seguito a tachicardia per colpa della tiroide.
Adesso sono in preda di palpitazioni e senso di mancamento che durano 2-3 secondi, senza altri sintomi evidenti. Ho lasciato la palestra e ho iniziato a mangiare meno, notando che queste palpitazioni mi venivano dopo un'abbuffata.
Secondo Voi, di che cosa può trattarsi?
La mia psichiatra dice che è ansia o la tiroide, ma io penso che c'entri l'Inderal.
Ho paura, anche perché ho letto su un sito che si può trattare di un episodio di breve durata di tachicardia ventricolare...
Aiutatemi, vi prego!
PS Ho fatto ECG (nella norma), ecocardiogramma (insufficienza mitralica lieve).
Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
è altamente probabile che le indicazioni datele dalla psichiatra siano giuste, ma per sua sicurezza potrebbe svolgere anche un Holter ECG, che probabilmente negativo per aritmie maggiori permetterà però di rassicurarla. Ne parli anche al suo curante.
Saluti
[#2] dopo  


dal 2012
Grazie Dottore, ne volevo parlare con il mio medico. Grazie ancora.