Utente 196XXX
BUONA SERA , SONO UN RAGAZZO DI TRENT'ANNI ,NEL 2006 HO RISCONTRATO DEI FORTI DOLORI AL TORACE CAUSANDOMI UN FATICOSO RESPIRO, RECANDOMI AL PRONTO SOCCORSO MI HANNO EFFETTUATO DEI RX TORACE RISCONTRANDOMI DELLE BOLLE D ARIA NEI POLMONI COSI MI HANNO TRASFERITO IN UN OSPEDALE DI COMPETENZA DOVE MI HANNO POSIZIONATO UN DRENAGGIO . TUTTO SI E RISOLTO NELL ARCO DI 10 GIORNI . A DISPANZA DI 4 ANNI SI E VERIFICATO DALL ALTRA PARTE LO STESSO FENOMENO ,PERO' QUESTA VOLTA MI HANNO OPERATO DATO CHE SONO UN SOGGETTO RECITIVO. 15 GIORNI RICOVERATO E TUTTO RIENTRA NELLA NORMA. LA SETTIMANA SCORSA HO EFFETTUATO UNA TAC DI CONTROLLO DOVE SUL REFERTO C'E' SCRITTO :SEGNI DI BRONCOPATIA CRONICA A PREVALENZA BRONCHITICA CON ALCUNE STRIE DENSE IN CORRISPONDENZA DEI SEGMENTI APICALI DEI LOBI SUPERIORI SI ASSOCIA LIEVE ISPESSIMENTO DELLA PLEURA PARIETALE A TALE LIVELLO. ORA CHIEDO LE CAUSE A TUTTO CIO' NON FACCIO IMMERSIONI , NON METTO A SFORZO IL MIO CORPO , POSSO STARE TRANQUILLO CHE NON SI VERIFICHI DI NUOVO QUESTO MALE? IN ATTESA DI UNA VOSTRA RISPOSTA , CORDIALI SALUTI !!
[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Fenomeni di broncopatia cronica possono essere dovuti ad infiammazioni ricorrenti o a inalazioni di fumi o polveri.
Per ciò che riguarda gli pneumotoraci nessuno saprà mai dirle se si verificheranno nuovamente.
In teoria potrebbe ripetersi nel lato dove hanno messo semplicemente il drenaggio mentre la probabilità che si verifichi nel lato operato è più bassa in quanto immagino (spero) i colleghi chirurghi abbiano effettuato una pleurodesi o pleurectomia (per far attaccare il polmone alla parete toracica).
Ma anche in questo caso la percentuale di recidiva non si annulla del tutto.
L'unica cosa da fare è star tranquillo e vivere una vita normale.
Nel caso in cui dovesse fumare.. smettere sarebbe una cosa molto ma molto saggia!