Utente 101XXX
Buongiorno,
dopo una cura di 10 gg con un antibiotico volto a curare la sinusite ho cominciato a provare ul lieve dolore tra tallone e polpaccio.In realtà si tratta di suna specie di indolenzimento.Il mio medico mi ha detto di apsettare ancora qualche giorno.La cura di antibiotica è terminata da 2 giorni.Vorrei un opinione al riguardo, se è preoccupante o basta un evitare eccessivi sforzi.Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.ma Utente,

Alcuni antibiotici, oggi spesso usati a sproposito, possono essere causa, in soggetti predisposti, di lesioni ai tendini, in particolar modo a quello achilleo. Se l'antibiotico è della classe dei Fluorchinoloni, potrebbe essere il Suo caso. I più usati di questa classe sono, in genere, la Ciprofloxacina, la Levofloxacina e, recentemente, si è fatto un uso non troppo ben mirato della Prulifloxacina. Se il Suo antibiotico fa parte di questa classe, il Suo Medico di Medicina Generale potrebbe voler controllare con un'ecografia della regione. Si tratta di un fenomeno che si verifica raramente ma che si deve tener presente quando si prescrive un Fluorchinolonico.

Naturalmente, potrebbe anche trattarsi di una banale tendinite o entesopatia di tutt'altra natura.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la sua risposta. In effetti il mio antibiotico era a base di Levofloxacina e purtroppo ho dovuto assumerlo perchè la sinusite, sviluppatasi come complicanza dell'influenza, era molto forte.(Almeno così mi è stato diagnosticato).La cosa che mi ha sorpreso è che io non ho mai sofferto di questi problemi, comunque seguirò il suo consiglio eseguendo quanto prima una ecografia.Nel frattempo basta evitare sforzi o occorre restare a letto?
Grazie di nuovo.
[#3] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.ma Utente,

Ribadisco che è un'ipotesi da prendere con le molle perché da lontano non si può dire nulla, ma se esistesse una possibilità di lesione tendinea da fluorchinolonico, sarebbe opportuno riposo fino al chiarimento della diagnosi. Scarpe basse e lavori sedentari per qualche giorno. Con un personale augurio che i miei suggerimenti siano del tutto privi di fondamento :)

Sono assolutamente certo che contattando il Suo MMG potrà chiarire in fretta. La mia non è una diagnosi e tanto meno un suggerimento di terapia: Le ho solo esposto, in caso di tendinopatia da fluorchinolonici, cosa si dovrebbe fare.

Un augurio e saluti cordiali.