Utente 474XXX
Gentili Dottori,
Vorrei complimentarmi con Voi tutti per il servizio che offrite e Vi vorrei esporre il mio problema:
Premetto che faccio ciclismo amatoriale in modo alternato con degli alti e bassi da circa 15 anni.
Ho avuto qualche sporadico episodio di dolore al testicolo destro che spariva in poco tempo.
Nell 1999 ho scoperto di essere positivo all' HCV curata in seguito con un ciclo di INTERFERONE ALFA che non ha dato grandi risultati e in seguito PEG-INTRON + RIBAVIRINA.
I risultati sono stati subito eccellenti e a distanza di 7 anni non ho riscontrato nessun problema a parte un fastidio persistente sotto la costola destra all'altezza del fegato.
Il mio Gastroenterologo dopo una colonscopia mi disse di non preoccuparmi e magari fare solo un pò di Yoga.
Proprio questo fastidio in Agosto C.A. è aumentato, anzi, si è esteso sotto lo sterno e sotto la costola sinistra,tanto che in bici sotto sforzi persistenti ( tipo una salita ) avevo forti fitte al fegato che mi costringevano a rallentare.
Decisi così di eliminare il latte e i latticini i quali non sono mai stati simpatici al mio intestino.
In effetti la condizione dello stomaco è molto migliorata ma dopo un pò di tempo mi sono accorto che mi alzavo spesso di notte per urinare e accusavo formicolii e fitte all'interno dell'ano.
Ho pensato fosse dovuto all' Iper-allenamento, ma poco dopo ho avuto un episodio di emospermia.
Sono corso subito dal medico che mi ha prescritto esame delle urine e del sangue, e contemporaneamente mi ha dato delle pillole da assumere per cinque giorni solo a cena di cui purtroppo non ricordo il nome.
L' emospermia è sparita gli esami del sangue hanno solo evidenziato:
COLESTEROLO TOTATE 258
BILIRUBINA TOTALE 2,20
BILIRUBINA DIRETTA 0,51
BILIRUBINA INDIRETTA 1,69
Tutto il resto con i valori nella norma e nelle analisi delle urine nulla di significativo.
Il medico mi ha consigliato di stare 10 giorni a riposo e rifare gli esami che questa volta mi hanno dato questi valori.
BILIRUBINA TOTALE 1,05
BILIRUBINA DIRETTA: 0,38
BILIRUBINA INDIRETTA 0,67
P.S.A. 1,79
Esame dell' EMOCROMO ECCELLENTE
Esame urine chimico fisico e microscopico del sedimento: NULLA DI SIGNIFICATIVO
In questi giorni accuso un forte dolore all' testicolo destro che sembra più sollevato e più rigido rispetto al sinistro, soliti formicolii nell' ano, sensazione di gonfiore della vescia, forte mal di reni e mal di gambe, minzione frequente ma senza dolori o fastidi ed in abbondante quantita ( anche 20 volte al giorno a giorni intermittenti )
difficolta erettile con scarsa durata ( in verità questo sintomo mi tormenta già da 2 anni, ma il medico mi incoraggiava dicendomi che
erano problemi psicosomatici ).
A questo punto il medico mi ha prescritto Eco testicolare-Prostatica-Vescale.

In attesa dei risultati Voi consa ne pensate ?

Vorrei chiederVi ancora dopo aver cambiato la sella alla bici scegliendo cioè che di meglio il mercato offre per i problemi prostatici ( non vi dico la marca per questioni di pubblicità ma l'ho collaudata proprio stamane su un tracciato di 90 Km ed è FAVOLOSA..... Nessunissimo problema alle parti interessate ) posso continuare a svolgere attività cicilistica ?

ANTICIPATAMENTE RINGRAZIO TUTTI PER LA COLLABORAZIONE....


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro signore,
putroppo il ciclismo è una causa di infiammazione della prostata, oltre all'ecografia le consiglio cmq una visita urologica per individividuare una corretta terapia
cordiali saluti
Dott. Giuseppe Quarto
www.prevenzioneprostata.com
[#2] dopo  
Utente 474XXX

Iscritto dal 2007
Egregio Dr. Quarto,
La ringrazio tanto per la fulminea risposta e devo dire che in effetti Lei ha ragione, daltronde io avevo anticipatamente premesso che...pratico ciclismo...
Per quanto riguarda la visita sono quasi convinto che l'urologo mi chieda di fare delle ecografie e magari se le ho già fatte risparmio tempo e denaro...
Ma sarò costretto ad abbandonare la bici ??
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
concordo con quanto le ha risposto il dottor Quarto.
Si faccia visitare da uno specialista prima di accusare la bicicletta ( fastidiosa per la prostata ma..non sempre..)
per evitare costi eccessivi ne parli con lo specialista stesso
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 474XXX

Iscritto dal 2007
Gentilissimi Dottori,

ho voluto sottolineare che faccio ciclismo per cercare di dare un quadro completo della mia condizione.
Lontana da me l'intenzione di colpevolizzare il ciclismo (anche perchè svolto da me in maniera non professionale).
Comunque seguirò i Vostri consigli scartando la decisione del mio medico di base di fare prima le ecografie.
Mi farò subito visitare da uno specialista e farò decidere a lui le terapie migliori per il caso.
Saluto cordialmente.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
ci faccia sapere