Utente 162XXX
gentilissimi dottori,
sono un ragazzo di 28 anni

vi scrivo in attesa di un ecocolordoppler testicolare che avrò tra tre settimane...

non ho problemi se escludo dei dolori/bruciori all'asta del pene
in momenti e dalla durata
non ben definita durante il giorno,

dolori che mi hanno spinto a fare una serie di visite tra cui
spermiocoltura e ecografia testicolare..

mentre la prima ha dato il seguente risultato:

RARE COLONIE DI ENTEROCOCCO FECALE

l'ecografia ha invece mostrato:

REFLUSSI VENOSI DOPO MANOVRA DI VALSALVA A CARICO DEL PLESSO
PAMPINIFORME SINISTRO COME PER VARICOCELE DI GRADO MEDIO-ALTO.

mi sono quindi studiato cosa fosse questo varicocele,
e sinceramente mi sono un po spaventato dal fatto potessi rimanere STERILE
anche dopo l'eventuale operazione.....

c'è la possibilità l ecocolordoppler possa sovvertire la sentenza di varicocele?

c'è da temere dal punto di vista di una futura fertilità?
QUESTO E' IMPORTANTISSIMO....

questo varicocele può essere recidivo ed eventualmente prevenuto?

grazie molte per la vostra continua disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
ho visto numerosi quesiti sul dolore al pene. Una occhiata alla prostata da esperto dcollega la darei. Quell' enterococco? Mah, la spermiocioltutra senza spermiogramma ben fatto ha poca speranza di identificare una infezuione realmente esistente. Il varicocele è presente nel 15% dei maschi, e solo 1/3 di costoro ha problemi di fertilità Faccia esame seminale. Poi ev. si parla di chirurgia e di possibilità.

"c'è la possibilità l ecocolordoppler possa sovvertire la sentenza di varicocele?" Che vuol dire? abbiamo sempre fatto diagnosi di varicele senza ecodoppler.

[#2] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2010
gentilissimo dottore,

farò la spermiogramma il prossimo mercoledi...

credevo fornisse esclusivamente informazioni relative alla fertilità,
da quali dati posso capire se ci sia o no una infezione attraverso lo spermiogramma?!

la parola "RARE COLONIE..." mi ha di sicuro tratto in inganno poichè pensavo fosse qualcosa da non approfondire...

mentre dalle sue parole deduco possa invece essere proprio un motivo che riguarda esattamente quel mio dolore.......

una ulteriore domanda dottore,

quella visita prostatica,
la effettuerebbe un urologo o un andrologo?!
e per scongiurare infezioni devo presentare qualche esame particolare agli occhi dell'esperto?

è una visita a me nuova......

grazie della disponibilità,
è di grande aiuto
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
lo spermiogramma evidenzia infezione attraverso conta dei òleucociti. La vista prostaica basta che sia bravo. Dopo bvista parliamo di esami.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la dilatazione patologica delle vene del plesso pampiniforme (varicocele) interessa il18% dei maschi italiani.
Il varicocele può determinare dolenzia, fastidi, pesantezza ed alterazioni della fertilità che possono essere evidenziati con uno o più esami del liquido seminale.
Se gli esami mostrassero rilevanti alterazioni,.se il testicolo sinistro fosse ridotto di volume, se il maschio fosse interessato alla fertilità....allora si potrebbe anche pensare alla correzione chirurgica, day hospital, anestesia locale,,, veda www.andrologia.lazio.itLe poche colonie di germi non sono un problema, può ripetere l'esame
cari saluti