Utente 575XXX
Da un paio di mesi ho notato che le urine sono schiumose.
La schiuma permane sulla superficie del liquido senza dissolversi.
Dalle analisi delle urine non risulta nulla di anomalo. Nello specifico l'albumina risulta assente. Bevo molto poco durante il giorno ma se mi sforzo assumendo più acqua sembra che la schiuma diventa più lieve ed a volte assente. Ho notato inoltre che è più intensa nelle urine del mattino.
Volevo chiedere se devo approfondire le indagini oppure devo tralasciare.
Inoltre vorrei sapere se può avere qualche relazione con alcuni problemi intestinali (stipsi) che da un po' di tempo sto affrontando.
Un cordiale saluto.
[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
la presenza di schiuma nelle urine può dipendere da molti fattori (alimentazione, fumo, alcool, grado di concentrazione delle urine, uso di farmaci ecc.).
In questa situazione se l'esame delle urine e la urinocoltura non mostrano particolari alterazioni non è necessario fare ulteriori esami di approfondimento. E' comunque sempre buona norma assumere una giusta quantità di liquidi per prevenire malattie all'apparato urogenitale, oltre tutto questo accorgimento è utile anche per migliorare la sua stipsi considerato che l'acqua in eccesso è eliminata attraverso il tubo digerente e quindi ammorbidisce ulteriormnente le feci.
[#2] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio per la risposta.
Volevo solo aggiungere che non fumo, non bevo alcol e non credo di fare un'alimentazione sregolata.
Per ciò che riguarda l'acqua ho come la sensazione che tutto ciò che bevo passa per i reni e viene espulsa. Ben poca roba passa per l'intestino ma, ripeto, è solo una mia sensazione. Se bevo di più le urine diventano chiarissime. Potrei stare anche una giornata intera senza bere e senza avere sete. Forse dipende dalla costituzione fisica. Sono magro, alto 1,80 peso 65 kg.
Ho avuto l'anno scorso due episodi di cistite che ho curato con il Monuril. Da qualche mese ho dei problemi di infiammazione ai genitali che ho trattato con unguenti prescritti dal dermatologo. Questi episodi di infiammazione stanno diventando comunque sempre più frequenti provocando tra l'altro alcune ragadi.
Mi scusi se ho aggiunto ora tutto questo ma mi pareva giusto dare un quadro più completo della situazione.

Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
le indicazioni sopra descritte rimangono invariate.