Utente 160XXX
Buonasera,
ho 32 anni e soffro di calcoli urici dal 2007.
Seguo le informazioni dei dottori e va abbastanza bene (poca carne, poco sale e uralyt per 15 giorni in caso di bisogno).
Vorrei sapere se è utile o inutile quando sto bene, prendere per 2 giorni e basta la dose giusta di uralyt (ph urine 7), nel caso abbia in programma un week end un po' pesante, per esempio grigliata e qualche bicchiere di troppo, ovviamente non usandolo come scusante per farlo spesso.
Per quanto riguarda l'alimentazione leggo un po' di tutto e non so come orientarmi.
Le uniche cose certe, penso, sono almeno 2 lt di acqua al giorno, poca carne e poco sale.
Per quanto riguarda il pane e i formaggi?
E quali altri cibi dovrei evitare.
Ringrazio e saluto
[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
l'indicazione principale è di non eccedere nell'assunzione di carni rosse come le è già stato precisato, del resto può assumere in maniera moderata qualsiasi tipo di cibo, ma la cosa più importante è quella di essere sempre ben idratati (il peso specifico delle urine deve mantenerlo < di 1015 ed il Ph intorno a 7).
[#2] dopo  
160715

dal 2011
La ringrazio Dottor Scalese,
mi interessava anche sapere una cosa sull'uralyt.
Nella mia ignoranza so che serve solo a regolare il ph delle urine per facilitare lo scioglimento dei cristalli urici e non farne creare.
Se questo è l'unico effetto che ha, perchè non sostituirlo con del semplice brioschi.
Dico questo perchè ho fatto molte prove con le cartine tornasole e ho constatato che col bioschi dopo mangiato il ph delle urine si avvicina a 7.
Quindi determina un ph che non crea calcoli urici.
E' giusto o c'è qualcosa che mi sfugge?
La ringrazio,
saluti
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Il concetto è corretto, solo che non ho esperienza su possibili effetti collaterali per trattamenti a lungo termine con questo tipo di integratore alimentare.
[#4] dopo  
160715

dal 2011
Grazie per la risposta.
Vorrei sapere un'altra cosa gentilmente.
A dicembre ho fatto un ecografia che ha riscontrato un calcolo di 4mm al rene sx, calcolo urico perchè una successiva radiografia non l'ha riscontrato essendo radiotrasparente.
Ora ho prenotato un'altra ecografia per vedere se la terapia con uralyt lo ha sciolto o se invece si è ingrandito.
Non vorrei che si possa essere ingrandito e quindi creare un ostruzione che potrebbe creare maggiori problemi.

E' giusto farla questa ecografia a distanza di 4 mesi visto che sento ancora dei dolori?

La ringrazio,
saluti
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Ovviamente sì, anche se dubito che un calcolo renale di 4mm possa dare una sintomatologia persistente, specie se non in fase di espulsione.