Utente 202XXX
Gentili Dottori
avrei bisogno di un consulto su un problema che mi è sempre più oscuro (nonstante l'abbia fatto già presente a diversi medici).

nell' ottobre del 2007 mi operarono per una malocclusione mandibolare e una terza classe lieve (sono intervenuti sulla mascella e mandibola). Intervennero anche sul mento per riposizionarlo, dopo averlo amputato.
Dopo una settimana fui rioperata al mento, perchè la mia memoria muscolare fu più forte dell'intenzione chirurgica, essendomi trascinata il mento al posto originario.
nel corso della riabilitazione, ho sempre notato una "pallina" sotto il mento, quasi da subito (me ne hanno dette di tutti i colori, anche che poteva essere una vite svitata).
Fui operata altre due volte per la rimozione delle placche che mi applicarono per via di un rigetto.
Sul mento, ora ho : a sinistra nessuna placca ( e la pallina in origine era lì), a destra mezza placca. La famosa pallina, dopo le rimozioni ha continuato a stare ferma, fin quando parve scomparire... ma ricomparì a destra dove non c'era mai stata.
Feci un' ecografia,dalla quale diagnosticarono una condizione dei linfonodi e dei tessiti regolare.
il tempo passa e ora mi ritrovo con uno strano gonfiore sia a destra che sinistra che a scadenza compare.è come se si gonfiasse l'osso, perchè la zona è dolente e dura, no identificabile al tatto con un linfonodo ingrossato (almeno secondo la mia ignoranza). Ho notato che assumendo delle pasticche di "Airtal" il gonfiore si riduce drasticamente nel giro di un giorno.
Non so più che pensare, che fare, a chi rivolgermi... sono spaventata e preoccupata. Spero di essere stata abbastanza chiara e spero ancora di poter ricevere almeno un vostro parere su ciò che debba fare o semplicemente pensare.
Molte grazie....
Paola

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Medici
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
se da un lato è stata chiara nella sua esposizione, dall'altro mancano troppi elementi per darle un consiglio appropriato.
Sarebbe necessaria una visita, una valutazione della docuemntazione chirurgica, la visione delle radiografie e di un eventuale TC.
Insomma ritengo manchino troppi elementi. Si rechi nuovamente dal chirurgo o, se crede, previa reperimento di tutta la docuemntazione, chieda al suo medico di base di indirizzarla altrove.
Saluti