Utente 971XXX
Buongiorno,

Sono un cantante lirico di 26 anni, a inizio carriera. Ho il problema dell'allergia stagionale ai pollini, nella forma di una rinite.
L'anno scorso, dopo essermi operato al naso per una deviazione del setto, sono riuscito a non prendere antistaminici, basandomi solamente sul trattamento locale con spray Tilarin.
Quest'anno, però, ho la sensazione che l'allergia sia molto più forte, e veramente i fastidi sono quasi insopportabili.
Sto utilizzando ancora spray Tilarin, nonchè un po' di vaselina da spalmare sul bordo delle narici per limitare il deposito di spore. Questi rimedi sono però insufficienti e devo per forza adottare un antistaminico credo.

Il mio problema, però, è che gli antistaminici che conosco, Aerius e Reactine, mi provocano effetti di secchezza alla bocca e alla golla, che diventano molto fastidiosi per me che utilizzo le corde vocali professionalmente. Sento proprio un cambiamento radicale, e una sgradevole sensazione di durezza/secchezza.
Ho provato a fare delle ricerche ma molti medicinali di questo tipo la riportano come controindicazione.

Esiste qualche antistaminico che causi poca
essuna secchezza alle fauci?
E' vero che un vaccino per me è poco consigliabile (26 anni, allergico a graminacee, parietaria e scarsamente alla betulla)?

Vi ringrazio davvero per il vostro aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gli effetti collaterali degli antistaminici sono soggettivi e mai prevedibili e perciò potrebbe provare un'altro antistaminico come p.es. Kestine lio.
Secondo me sarebbe proprio indicato il vaccino per ridurre l'uso dei farmaci.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 971XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille, dottor Schröder.

Qual'è il periodo giusto per effettuare il vaccino?
ovvero quando andrebbero fatte le prove allergiche e quando poi si effettua il vaccino vero e proprio?

Io abito a Milano, come Lei vedo, quali centri effettuano questa cura sotto copertura della mutua?

grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Il vaccino per le graminacee si inizia alla fine di febbraio e perciò bisogna fare le prove e l'ordine verso ottobre per avere tutto in tempo.
Credo che tutti gli ospedali procurino il vaccino.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 971XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora dottore,

seguirò il suo consigli.


Tante grazie