Utente 190XXX
Sono una signora di Monza che da 9 mesi soffre di un problema all'orecchio sx.
All'inizio era un bruciore localizzato in un punto preciso in fondo all'orecchio. Dopo varie terapie per bocca fatte "a caso" nel senso che nessuno vedeva nulla di anomalo nel mio orecchio, un otorino ci ha visto un piccolo puntino rosso. Mi ha detto che poteva essere un eczema e mi ha prescritto il tobradex e l'altosone x 15gg.
Con questa cura il dolore nel punto specifico è passato MA ho cominciato a provare un forte prurito e bruciore/tensione più esternamente.
Ho preso lo zirtec per 15gg e, per altri 20gg, sono stata abbastanza bene anche se un pò di fastidio/prurito, a tratti, lo sentivo ancora... poi un giorno è ritornato un prurito insopportabile che addirìttura mi ha preso il collo e l'occhio. Ho ripreso lo zirtec ma non mi ha fatto nulla.
Dopo 3 giorni di delirio ho provato a cambiare l'antistaminico prendendo l'ACTIFED che prende mio marito per le allergie e, dopo sole 3 pastiglie, è sparito tutto (anche il dolore al collo che pensavo fosse dovuto ad uno strappo!)
Ho cambiato otorino. Questo mi ha detto che poteva essere un herpes zoster (???) e mi ha mandata a Milano a fare accertamenti. Là però, il dottore guardando l'orecchio, si è rifiutato di fare alcun test dicendo che la mia è una chiara dermatite eczematosa. Non ci sono bolle, croste o altro ma solo una leggera infiammazione e scagliette di pelle morta che ricoprono il timpano.
Mi ha così detto di mettere un bel pò di gocce di LOCALYN e poi una garzina nell'orecchio e di tenerla per 24h. Questo x 10gg.
Anche con questa cura il problema non si è risolto.
L’otorino mi ha consigliato di andare da un dermatologo per ulteriori accertamenti. Il dermatologo però, non essendo otorino, si è rifiutato di ispezionare l’orecchio (sarebbe bastato usare un otoscopio!!!).
Ha solo detto, guardando la mia pelle, che sicuramente è dermatite atopica poichè io sono un’atopica.

Premetto che, da quando è iniziato questo problema all’orecchio, ho anche cominciato ad avere dei piccoli brufoletti bianchi (pus) sulle guance.
Una RM all’encefalo da me effettuata ha rivelato “piccole cisti ritentive su base flogistica in origine dal pavimento dei seni mascellari”.
A 43 anni sinceramente i brufoletti sulle guance me li ero dimenticati... cosa mi sta succedendo?
Un altro otorino sostiene che potrei aver sviluppato un’allergia alla tinta del parrucchiere. (?)
Quindi?
Cosa posso fare per accertare che ciò sia davvero il problema? Il patch test? Ho tutti i capelli bianchi e la tinta è importante per me...
Vorrei essere certa che sia quella il problema (mi pare strano però) prima di optare per un orrendo “natural look”...
Mi sembra di aver notato un leggero miglioramento usando l’HALCIDERM, resta il fatto che non riesco a debellare sta cosa completamente e non appena riduco la dose di antistaminico (adesso sto prendendo il POLARIN) il prurito e la tensione ritornano! Sono disperata. Grazie per la risposta!

[#1] dopo  
Dr. Angelo Salvatore Ferrari

24% attività
0% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
CIRO' MARINA (KR)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile utente lei ha detto di essere atopica come confermato dal dermatologo che l'ha visitata. Purtroppo l'eczema atopico può continuare a recidivare nella vita adulta e il prurito il più delle volte è molto intenso anche per la eccessiva secchezza cutanea, l'applicazione di unguenti emollienti e l'abolizione della consuetudine di lavaggi troppo frequenti può aiutare a migliorare l'irritazione.Certamente è consigliabile "farsi seguire" dal dermatologo per escludere sovvrapposizioni infettive dovute spesso al grattamento e per avere una diagnosi di certezza che a volte richiede anche l'esecuzione di alcuni esami e/o tests allergologici (vedi ad es. le tinture per capelli o l'intolleranza a qualche alimento).Consideri anche che riveste un ruolo importante la situazione ormonale e lo stress. Cordiali saluti
Dr. Angelo Salvatore Ferrari
http://dermatologiaferrari.docvadis.it

[#2] dopo  
Utente 190XXX

Grazie Dottore,
come esami oltre alla RM all'encefalo ho fatto il tampone auticolare per la ricerca di miceti e germi patogeni risultato negativo (il mio orecchio non ha secrezioni ma qualcuno ha pensato che le scagliette potessero essere, anzichè pelle morta, dei miceti). Mio marito, usando una semplice pila, mi dice di vedere in fondo all'orecchio una macchia rossa tipo pelle viva che si rimargina... poi invece torna come prima ripeggiorando. Questo indipendentemente dalle cure che faccio e ho fatto. Per le allergie ho fatto gli esami del sangue per la celiachia (negativi). L'unico dato sballato sono gli IgG.
Il valore è 78,90 u/ml (negativo < 50 / positivo > 50) ma essendo le IgA negative il mio medico mi ha detto che va bene. Anni fa avevo anche fatto il prick test per le intolleranze alimentari, risultato pure questo negativo.
Non ho mai avuto problemi di allergie a farmaci o altro.
Riguardo la tintura per capelli...
1)Il patch test potrebbe chiarire il dubbio?
Per situazione ormonale cosa intende? Ho cicli regolari e nessun problema particolare.
2)Ci sono esami da fare al riguardo per controllare che sia tutto a posto?
3) Volevo anche chiederle qual è eventualmente l'esame più accurato che potrei fare (radiografia-ecografia, o altro) per accertare che non ci siano problemi di cisti, infezioni, problemi vari, granulomi o altro nella zona compresa tra orecchio/mandibola poichè non credo che la RM all'encefalo abbia visualizzato questa zona che è quella che mi fa male.
La ringrazio nuovamente per il suo prezioso aiuto.
Cordialmente.
Cristina

[#3] dopo  
Dr. Angelo Salvatore Ferrari

24% attività
0% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
CIRO' MARINA (KR)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile paziente il patch test potrebbe essere utile per evidenziare eventuali allergie alle tinture ma ritengo utile un ulteriore consulto dermatologico per una valutazione del caso perchè il dolore che riferisce potrebbe essere conseguenza di un semplice stato infiammatorio locale e soltanto una accurata visita potrebbe dirimere ogni dubbio ed indirizzare verso una terapia adeguata . Comunque alla luce degli esami già effettuati e risultati negativi può affrontare con tranquillità l'approccio alla visita dermatologica.
Dr. Angelo Salvatore Ferrari
http://dermatologiaferrari.docvadis.it

[#4] dopo  
Utente 190XXX

Mi scusi dottore ma cosa intende esattamente con "accurata visita"?
Solo gli otorini hanno guardato dentro il mio orecchio pensando ad un eczema. Mi hanno consigliato di andare da un dermatologo per una diagnosi più accurata ma quando ci sono andata il primo mi ha detto trattarsi di una diatesi psoriasica solo dai sintomi da me descritti. Ha detto che, non essendo otorino, lui dentro l'orecchio non mette mano.
Il secondo invece, sempre senza guardare nell'orecchio, ma solo attorno e sul viso mi ha detto essere dermatite atopica poichè si vede benissimo che... sono un'atopica...

Io continuo a pensare che sia necessario che il dermatologo guardi dentro l'orecchio poichè non è detto che ciò che ho fuori sia la stessa cosa che ho anche dentro. Dietro l'orecchio ad esempio ho, da sempre, una leggera desquamazione che però mai mi ha dato fastidio, causato prurito o bruciore.
Le sembra sensato dare una diagnosi di un problema dentro l'orecchio in base a come appare la pelle in generale? Cosa dovrebbe fare il dermatologo per poter dare una diagnosi accurata?
La ringrazio nuovamente.
Saluti.
Cristina

[#5] dopo  
Dr. Angelo Salvatore Ferrari

24% attività
0% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
CIRO' MARINA (KR)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile paziente la desquamazione retroauricolare ed a livello del meato acustico esterno possono rientrare nella diagnosi di psoriasi e certamente l'esperienza di chi l'ha visitata può anche omettere l'uso dell'otoscopio che in realtà consente allo specialista otorino di valutare gli organi di sua competenza.Comunque risulta oltremodo difficile dare ulteriori consigli senza poter effettuare una visita pertanto le consiglio di riferire i suoi dubbi e le sue domande al collega dermatologo che la segue. Cordiali saluti
Dr. Angelo Salvatore Ferrari
http://dermatologiaferrari.docvadis.it