Utente 180XXX
Buonasera,aiutatemi perchè non so più a chi rivolgermi.
Da qualche anno soffro di edema ricorrente dell'ugola.
cercherò di essere breve e coinciso:
visita allergologica:prick test risultato positivo per acaro della polvere e della farina.
Le IgE totali risultano elevate,e questo significa che sono un soggetto atopico,e all'esame per rilevare le IgE specifiche il risultato è stato un aumento delle IgE per i suddetti acari,ma non per altri alimenti ecc..
visita otorinolaringoiatra:mi hanno spesso rimandato in visita allergologica, ma notando tramite laringoscopia una forte infiammazione della faringe dovuta a reflusso gastroesofageo, e confermato il riflusso anche da gastroscopia.
per il resto una leggera deviazione del setto nasale a sx.
L'allergologo mi ha detto che mi devo proteggere dagl'acari, ed io ho adottato le massime precauzioni,l'otorino mi ha detto che anche il reflusso può dare questo edema dell'ugola,e ho appena finito di prendere inibitori di pompa e gaviscon(sciroppo).
durante suddetta terapia l'ugola mi si è gonfiata comunque tre volte in un mese.

Sintomi ed esperienza personale:
L'edema all'ugola mi è venuto fin'ora sempre mentre dormivo,a letto.(fauci secche).
alcune volte l'ugola appare edematosa, rossa e molto lunga ad impedire la respirazione,e quindi intervengo con 4/5 bentelan da 0,1mg e successiva iniezione di bentelan da 0,4mg intramuscolo, ma è necessario poi andare in ospedale,dove tramite idrocortisone e antistaminico,dopo un paio d'ore ritorna alla normalità.Le fauci sono sempre secche!
alcune volte si gonfia,appare edematosa e rossa ma meno lunga e senza prendere cortisonici dopo 2/3 ore ritorna alla normalità,ma la paura è lo stesso tanta.
il mio problema è che non sò a chi rivolgermi,l'allergologo mi dice che sono gli acari,l'otorino mi dice che è il reflusso esofageo,nel frattempo non riesco più a condurre una vita normale,andando a dormire sempre con il cortisone sul comodino e iniezioni da preparare sempre di cortisone,che non sono capace di fare da solo,quindi costringere chi mi stà a canto a stare sempre in allerta.non vado più in vacanza a meno chè non ci sia un ospedale nel raggio di 2 Km..una vita impossibile.
I mesi dell'anno in cui mi capita più spesso sono i mesi invernali, in cui mi è capitato di andare di corsa in ospedale 3/4 volte al mese, ma è capitato un paio di volte anche in estate.
OPINIONI PERSONALI: ultimamente ho pensato che potrebbe essere dovuto al fatto che spesso mi sveglio supino con le fauci secchissime ed ugola gonfia,magari dipende dallo sfregolio dell'aria che mi entra in bocca.abitualmente non russo, ma in questa posizione si.Stò notando che la maggior parte delle volte mi capita quando ho la possibilità di dormire un paio d'ore in più, la domenica.. il giorno di natale,qualche sabato..non ho mai notato nessuna correlazione con qualche cibo.
Spero che mi possiate aiutare,o dirmi dove poter andare per avere una speranza di capire la vera causa, Vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Credo che abbia ragione l'otorino: è colpa del reflusso che provoca l'infiammazione con edema dell'ugola. Gli acari non provocano questi sintomi.
Deve fare una terapia antireflusso magari anche con antiacido e alzando un pò il cuscino per dormire.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Gent.mo Dott. Schroeder, La ringrazio infinitamente per avermi risposto, so che persone come lei hanno sempre molto da fare ed è ammirevole che troviate il tempo per rispondere agli utenti.

Io per il reflusso gastroesofageo ho preso per 30 die 40 mg di Lucen(inibitore di pompa) e sciroppo Gaviscon dopo colazione, pranzo, cena e prima di coricarmi, e per ulteriori 30 die Lucen da 20mg e il Gaviscon dopo colazione, cena e prima di coricarmi.
ho provveduto a mettere degli zoccoli di 10cm sotto le gambe del letto in modo da dormire rialzato e dalla dieta ho tolto fritti, bevande frizzanti, cibi piccanti, e bevo caffè decaffeinato.
nonostante tutto , durante suddetta terapia mi sono svegliato con l'ugola gonfia per 3 volte nel mese di marzo(sempre nei giorni in cui ho avuto occasione di dormire di più), episodi che non hanno reso necessario il pronto soccorso ne l'assunzione di cortisonici sublinguali.
Io mi chiedo quindi, e mi scuso ancora se le faccio perdere tempo: la dieta e terapia sono idonee? cosa posso fare ancora? secondo lei (anche se so che è impossibile fare diagnosi on-line) è il reflusso esofageo che può dare questo orribile problema all'ugola? o potrebbe essere un insieme di cose... allergia acari, reflusso e il russamento?
La ringrazio ancora molto per avermi risposto, per me la vita non è più vita, so che ci sono problemi più gravi, ma svegliarsi e non poter respirare è veramente una brutta esperienza.
Non so se mi può consigliare da chi mi posso far visitare, sarei disposto ad andare in capo al mondo per cercare di risolvere questo problema, o almeno cercare di curarmi da solo all'evenienza magari con delle punture che posso farmi da solo.. adrenalina.. non lo sò, un qualcosa che mi permetta di non soffocare se mi trovassi a 20 km da un ospedale... Mi perdoni ancora lo sfogo..
E' stato Gentilissimo.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non credo che si tratti di un problema allergico e quindi dovrebbe essere infiammatorio e qui può essere reflusso o altro a livello della gola.
Se non si risolve dovrebbe ripetere una visita ORL.
Cordiali saluti