Utente 187XXX
a novembre 2010 mi reco al p.s. di anzio per delle palpitazioni causate penso da un forte stress del giorno prima gli esami del sangue rilevano globuli rossi5,69 anziche 5,50 e cpk 279 anziche 195 ck-mb massa 0,8 normale pressione 15080 fc 130 diagnosi fibrillazione atriale dopo 2 infusioni dipropafenone non succedeva niente poi all improvviso ,in verita dopo che avevo fatto spengere l audio del misuratore dei battiti che mi teneva in ansia il ritmo tornava normale lievemente bradicardico a detta del medico venivo dimesso con pressione 13080 fc78 fr16 gcs 15 sato 98 glicos 90 il mio medico curante dice di non preoccuparmi voi cosa ne pensate devo fare degli esami particolari per tenermi sotto controllo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Quaglia
24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2010
Buonasera,
fermo restando che non è possibile dare un parere medico personale senza visitare un paziente, il caso da lei esposto, a mio parere, richiede ulteriori accertamenti, quali:
- ecocardiogramma color doppler
- test da sforzo
- controllo della funzione tiroidea - caliemia - natremia.

Se è fumatore, smetta, per evitare altri episodi di FA.

Spero sia utile
[#2] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
Un singolo episodio di fibrillazione atriale non richiede nessun trattamento. cerchi di evitare possibili cause scatenanti quali stress, alcool, fumo, etc. Non ci sono particolari esami da fare, se le dovesse ri-capitare, speriamo di no, si rechi in pronto soccorso.
Stia tranquillo.
[#3] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2011
grazie per le celeri risposte effettivamente ho un nodulo alla tiroide che tengo sotto controllo senza farmaci dovrebbe essere caldo le altre analisi ecg e ecocolordoppler sono nella norma non fumo piu da circa 15 anni in effetti lo stress è sempre presente sia in famiglia che al lavoro grazie ancora