Utente 204XXX
Salve medici chiedo a voi perché il mio medico si è preso
Una settimana di ferie e l'unico buco libero sarà lunedì pomeriggio
con un'altro dello stesso ambulatorio....!!!!
Dall'inizio d marzo soffro d presunti attacchi di panico e x escludere delle altre patologie ho fatto l'holter, che ha dato i risultati di bradicardia notturna con 33 b/m di minima e rari battiti sopraventricolari.
io sto prendendo della paroxetina e del bromazem per l'ansia, posso tranquillamente continuare con la terapia?
In base alla vostra esperienza Può esserci una relazione con l'ansia?e un senso di nausea che mi perseguita?
Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Carlo Quaglia
24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2010
Buonasera,
fermo restando che non si possono dare parere medici a distanza, direi che il caso da lei presentato potrebbe essere spiegato, almeno in parte, dall'assunzione di paroxetina.
Tuttavia sarebbe utile sapere se la frequenza cardiaca notturna di 33 bpm è istantanea (cioè della durata di 5-10 secondi), oppure prolungata (cioè della durata di 10-20 minuti).
Spero sia di aiuto
[#2] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
È proprio questo che mi interesserebbe capire, visto che l'holter l'ho fatto quando non ancora prendevo la paroxetina, posso continuare tranquillamente?
Ho cominciato da 7 giorni con la paroxetina e oggi ( sabato sono passato da mezza a una pastiglia al dì).
E x la bradicardia il periodo Piu lungo è stato di oltre un'ora con media di 45 Btm.
Non faccio alcun tipo di sport regolarmente, se non la partita a calcetto o a tennis con gli amici, premetto che faccio il cuoco quindi sto in piedi e cammino tutto il giorno.
Scusi per la poca chiarezza nel primo post.