Utente 182XXX
Egr. Medicitalia,
sono un trapiantato di rene dal 22 Agosto 2007 e fino ad ora, le mie analisi sono state sempre, non dico ottime, ma buone, poche variazioni di rilievo, con la creatinina che oscilla da 1,1 a 1.5. Stamani, ho fatto il prelievo periodico di controllo e nel primo pomeriggio l'ambulatorio trapianti mi telefona dicendomi se mi sento normale in quanto c'è stato un innalzamento della creatinina a 1.8. Dovendo fare la visita di controllo il 19 c.m., mi dicono di fare un prelievo il giorno precedente per controllare se questo innalzamento è stato un caso isolato o se sia qualcosa di più serio. Premetto che mi sono recato agli ambulatori per il prelievo, in bicicletta ed ho fatto uno sforzo in più nel pedalare in salita. Potrebbe essere questo, il motivo della variazione della creatinina? I risultati delle urine delle 24 ore, non erano ancora pervenuti e quindi questo è solo quello ematico. Premetto altresì, che nel pomeriggio di ieri, avendo svolto dei lavoretti in cantina, non da sforzo, non ho bevuto per qualche ora nè tantomeno urinato e la raccolta della 24 ore è stata di 2.500 cc. Sono un pò preoccupato, in quanto sono arrivato al trapianto dopo la dialisi peritoneale tutte le notti, per almeno 10 ore a notte, per quasi tre anni ed ero arrivato ad un punto che ogni sera mi faceva male lo stomaco, per cui rendo lecita la mia preoccupazione. Eseguo oltre la terapia antirigetto con ciclosporina 100+75- Cell Cept, medrol 4mg - Rasilez 150mg - 1/2 cardioaspirina al dì - Eutirox 100mcg (per tiroidectomia totale) - Catapresan 150 x 2 - Adalat crono 30 mg - Omnic 0,4.- In questo momento, la pressione è 120/85. Pensate che sia eccessiva, la mia preoccupazione? L'ambulatorio trapianti, mi ha consigliato di bere di più. Vi ringrazio anticipatamente per qualsiasi risposta mi diate. Grazie.-

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
E' difficile darle una risposta sensata a distanza. E' certo vero che possono esistere delle modeste oscillazioni della creatininemia per eventi intercorrenti, che in un non-trapiantato non determinerebbero alcuna ripercussione della funzione renale: modesta disidratazione, piccole infezioni, eccessiva ipotensione.
L'atteggiamento più logico è quello che le è stato suggerito: un ricontrollo a breve distanza, possibilmente evitando nei giorni precedenti comportamenti che possano produrre gli eventi di cui sopra (dieta regolare, evitare strenui sforzi fisici).
Se il dato si confermasse, certamente i suoi nefrologi curanti sapranno come indirizzarla.
Non pensi con angoscia alla necessità della dialisi, che mi sembra comunque piuttosto remota!
Un saluto
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Egr. Dott. Mangione,
La ringrazio infinitamente per la sua celerità e chiarezza. Proprio stamattina sono andato a fare un prelievo di controllo, per i valori in questione, ma non so ancora niente. Saprò qualcosa domani, quando andrò a visita di controllo periodica programmata. Spero tanto che vada per il meglio. Grazie ancora e La saluto Cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Ci faccia sapere, se le va.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Egr. Dott.Mangione, dopo aver fatto un ulteriore controllo della funzione renale, la creatinina risulta 1,3 ed il resto è ottimale. Ciò significa, in definitiva, che quando vado a fare i miei lavori in cantina, devo cambiare sistema e cioè devo bere anche li senza aspettare di finire. Questa la conclusione della nefrologa dell'ospedale. Quindi tutto bene e con la mia serenità. La ringrazio infinitamente della sua attenzione e risposte. Grazie e buon lavoro.
[#5] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Benissimo.
Saluti