Utente 206XXX
salve, e da circa due settimane che ho un problema di erezione,mi spiego meglio. Due sabati fa ho avuto un rapporto sessuale con la mia ragazza,lei per lei sono le prime volte e si lamentava di continuo fa male vai piano ecc... allora dopo un po siccome non era una cosa molto eccitante mi è calata l'erezione e da quel giorno non ho più un erezione pronta e veloce come prima. A volte non ho nemmeno quella mattutina e le erezioni spontanee mi capitano solamente quando sono insieme a le,ma dopo breve (ad esempio se mentre ci coccoliamo mi distraggo un'attimo lui torna giù). puntualizzo che riesco ad avere un rapporto sessuale completo senza problemi,una volta entrato rimane eretto per tutta la durata del rapporto,quindi non so magari e solamente un problema psicologico,ma comincio un pò a preoccuparmi visto che ho solamente 19anni e aquest'età dovrebbe essere sempre bello sveglio. aggiungo che dopo quello spiacevole rapporto ho avvertito dei fastidi al testicolo sinistro,al centro dell'uretra e sulla parte sinistra appena sotto il glande,mi sono rivolto al mio medico e mi ha diagnosticato un idrocele primaria,nulla di grave e mi ha prestcitto un antibiotico e un antidolorifico...infine aggiungo che ultimamente ho più voglia di avere rapporti sessuali e faccio più pensieri erotici cosa che nei primi giorni assolutamente non succedeva e noto un piccolo miglioramento di erezioni spontanee,ma solo quando faccio certi pensieri. Spero di aver spiegato tutto in modo esauriente. Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da tutto quello che ci scrive si può pensare che buona parte dei suoi attuali problemi sessuali siano di natura psicologica, relazionale ma è bene non essere superficiali, sentire il proprio medico di fiducia e poi a ruota un esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
si ne ho già parlato col mio medico di famiglia e mi ha risposto che è il bello della mia età e che è tutto un problmea di testa che si risolverà presto,tra poco avrò una radiografia scrotale per vedere se c'è una varicocele e controllare la idrocele e a seconda di quello che ne uscirà mi prescriverà una visita urologica... Grazie mille per la risposta ora so che il problema principale sta nella mia testa
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

segua ora le indicazioni ricevute e comunque, se il problema dovesse perdurare, si ricordi di sentire in diretta anche un esperto andrologo.

Impari dalla sua compagna che sicuramente, già da anni, conosce il suo o la sua ginecologa.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
mi associo alla rispsosta del DR.Beretta, nel suggerirle, se desidera, la lettura di alcuni articoli, sull'argomento.
Spero possa trovare qualche spunto di riflessione.
Cari saluti
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/232/I-disturbi-dell-erezione-l-imbarazzo-del-primo-contatto
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/152/Andrologia-e-psico-sessuologia-due-discipline-a-braccetto

[#5] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille per le informazioni,mi era successa una cosa simile qlk anno fa ma dopo tre,quattro giorni si era risolto tutto da solo senza nemmeno accorgermene,ora invece è quasi tre settimane che va avanti e anche se ho dei rapporti soddisfacenti come al solito per il resto del giorne sta a dormire,il medico continua a dirmi che è solo questione di testa,ma io non faccio che pensarci rendendo più difficile il recupero
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Incominci a non "pensarci" ma se questo è impossibile da fare allora si ritorna, punto e a capo, al primo consiglio datole.

Ancora un cordiale saluto.