Utente 185XXX
Buonasera, vi scrivo per avere info in merito ad una frattura della testa della falange prossimale del IV dito della mano sinistra in seguito ad una caduta durante una partita di pallavolo.Tutto questo è avvenuto a dicembre.In seguito alla caduta in partita mi reco al cto di Napoli dove mi viene diagnosticato quanto scritto sopra e quindi mi applicano una stecca con immobilizazione 4° e 5° dito.Consigliandomi di tenerla per 3 settimane.Al termine delle 3 settimane tolgo la stecca e il dito ovviamente era ancora gonfio e non riuscivo a piegarlo ma risultava anche storto verso l'esterno.In tutti questi mesi però non ho mai effettuato un controllo un po' per problemi vari un po' perchè credevo che riacquistando la mobilità la deviazione del dito si accentuasse.Invece tutt'ora non riesco a piegarlo ed è rimasto storto. Ho eseguito oggi una rx nella quale mi è stata diagnosticata una deviazione del dito in senso ulnare.Vi chiedo quindi come procedere.Ho anche relative foto del dito e delle rx

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

la cosa più importante da fare adesso è eliminare completamente la rigidità articolare che ritengo interessi la interfalangea prossimale (I.F.P.) del 4° dito.

Solo dopo aver ottenuto una completa mobilità attiva e passiva di questa articolazione potrà prendere in considerazione altre soluzioni relative alla deviazione ulnare.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Dottore la ringrazio per la sua pronta risposta..io ho anche delle foto delle rx e del dito.Come posso mostrargliele?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
g.leccese@katamail.com
[#4] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Inviate.Grazie ancora