Utente 202XXX
Salve,
circa 2 anni fa, a Luglio, ho iniziato ad avere problemi all'ultima falange del dito medio della mano destra. La punta del dito ha iniziato ad irrigidirsi (come diventasse un callo) e a causarmi continui dolori che peggioravano in inverno.
Facevo continui bagno con euclorina, mentre quando mi svegliavo di notte dal dolore, l'unico sollievo lo traevo mettendolo sotto l'acqua corrente, fredda d'estate e calda l'inverno.
Dopo alcune visite mediche, che han escluso sclerodermia, ho subito un intervento a seguito del quale è stato escluso anche il patereccio.
Dopo l'intervento, che comunque non ha dato responso, la situazione è via via migliorata, ma non risolta del tutto.
Ora il problema si sta riproponendo con il dito medio della mano sinistra.
Cosa posso fare?
Sono un operaio edile di 52 anni e lavoro spesso all'aperto.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Come sempre, per trovare la terapia giusta bisogna fare prima una diagnosi corretta.

Nel suo caso, non mi sembra che ciò sia stato fatto.

Al di là dell'aspetto, sono stati fatti accertamenti ?

E' stato escluso un tumore glomico ?
(non si spaventi per il brutto nome, è una patologia benigna ma molto dolorosa).

Probabilmente bisognerebbe fare un'ecografia del dito con sonda ad alta frequenza.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per il consiglio.
Per conoscenza le scrivo gli esami che ho già fatto:

sclerodermia (negativo)
valutazione immunologica (negativo)
capillaroscopia periungueale delle mani (negativo)
ricerca miceti sub-ungueale (negativo)

Cercando in rete ho trovato che il tumore glomico si presenta come una massa tondeggiante violacea.
Quando mi han aperto il dito medio della mano destra non han trovato nulla all'interno, e il dito è "guarito" dopo mesi di Iruxol.
Il dito comunque non ha mai smesso di farmi male del tutto, ed è diventato molto più sensibile.
Nel mio caso, la punta del dito diventa come un unico callo tanto che pungendolo non esce sangue, e sotto l'unghia a partire dalla punta si vedono piccole striature violacee.
Questo sia nel medio che nell'indice della mano sinistra.

Dico solo che come cura il medico di base mi ha detto di andare al mare. Peccato che in acqua, le dita mi si congelino e basta. Vediamo se riesco a farmi prescrivere l'impegnativa per l'ecografia.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Il tumore glomico ha quell'aspetto che lei descrive, ma essendo molle e situato tra la cute e l'osso, non è palpabile.

La pressione al di sopra di esso evoca però intenso dolore.

Ora, non so se potrebbe esserci un T.G. nel suo caso, ma è una delle patologie che deve essere esclusa con certezza, dato che si localizza tipicamente sulle falangi ungueali delle dita della mano e che come sintomo unico ha proprio il dolore.

L'ispessimento cutaneo che lei descrive (come una callosità), certamente non è in relazione al T.G., ma potrebbe essere frutto della sua attività lavorativa (ipercheratosi) o conseguenza della cicatrice chirurgica.

Buona domenica.