Utente 184XXX
salve!
ho 25 anni e da pochissimo tramite un controllo generale nei.. con apposito video macchinario.. mi è stato riscontrato un nevo diverso dagli altri, del diametro di circa 4 mm... definito dalla dermatologa nevo spitzoide, coniglia un altro controllo tra 3 mesi per vedere come è diventato e nel caso rimuoverlo.
Mi chiedo dunque.. (premesso che non so da quanto ce l'ho se 1 mese.. o 10anni..)
è pericoloso? si deve perforza sempre toglierli anche se non aumentano di volume?
nel caso venisse tolto è bene analizzarlo??

Grazie ancora

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
i nevi vengono rimossi in queste circostanze:
- quando vi possa essere il fondato sospetto che si tratti di elementi degenerati (quindi con melanoma al loro interno)
- quando il dermatologo si trovi in difficoltà diagnostica e richieda l'asportazione per effettuare l'esame istologico, che è molto più preciso di ogni altro esame disponibile.
Nel suo caso, evidentemente, lo specialista ha dei dubbi e preferisce rivedere la lesione per annotare eventuali modifiche intercorse nel frattempo. E' una strategia, condivisibile o meno, che serve a dare maggior sicurezza alla diagnosi. Certamente non si tratta di nulla di pericoloso, altrimenti lo specialista avrebbe deciso di rimuovere immediatamente l'elemento.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
ok, grazie mille!
Si bè diciamo che ha affermato che è l'unico di caratteristiche differenti dagli altri.. il contorno ha diciamo minuscole formazioni neviche esattamente circolarmente disposte rispetto il nevo vero e propio.
Secondo lei nevo spitzoide.
Quindi probabilmente in caso di invariate dimensioni o colore, verra' tenuto d'occhio senza eseguire la rimozione, nel caso invece vi siano variazioni no?

saluti carissimi
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Penso proprio sarà così.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
ho capito, grazie ancora della risposta
quindi non è un dogma la relazione nevo di spitz e intervento. dipende da caso a caso?
[#5] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
In età pediatrica generalmente il nevo di Spitz non viene asportato. In età adulta un nevo di Spitz franco, cioè ben identificato in dermatoscopia, dovrebbe essere asportato perchè - talora - il melanoma può assumere un aspetto simile. Quindi, diciamo, per evitare il rarissimo caso in cui non si tratti di uno Spitz bensì di un melanoma con uguale presentazione. Nel suo caso, verosimilmente, non ha un aspetto chiaramente da Spitz da cui appunto il termine di "spitzoide", cioè che assomiglia ad uno Spitz.
Quanto le ho raccontato non è un orientamento seguito da tutti anche se si tratta di una modalità di approccio condivisa dalla maggior parte degli specialisti.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
ok, quindi solo con una biopsia sara' poi possibile accertare con esattezza l'origine del neo.

Che forma e colore ha solitamente un nevo di spitz? diciamo da manuale?

Grazie ancora
[#7] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Certo, l'esame istologico sarà in grado di dirimere ogni dubbio. Il nevo di Spitz si dianostica con la dermatoscopia per la presenza di segni particolari. Ad occhio nudo è molto difficile distinguerlo da altri.
Di nuovo cordilali saluti
[#8] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
ok grazie mille delle celeri risposte!
la terro' aggiornato sui fatti..

Saluti cordiali
[#9] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera Dottore.
Dopo la visita dermatologica di controllo mi è stato detto di tornare tra 3 mesi per una mappatura completa.
Non si segnalano atipie, aparte 2 nei dai tratti 'spitzoidi'.
la cosa strana è che quello che feci vedere 1 anni fa' ora è normale, e ve ne sono altri 2 di novi con queste caratteristiche. E' possibile questa cosa?
[#10] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Caro Utente,
come ho già scritto in altre occasioni i nevi al loro "interno" possono cambiare, nel senso che trattandosi di strutture vive subiscono dei cambiamenti fisiologici più o meno marcati. Inoltre la stagione della visita è molto importante: un conto è guardare un nevo con il dermatoscopio a dicembre, un conto è guardarlo ad agosto: trattandosi di strutture a composizione melanocitaria sono soggetti - come i restanti melanociti - a produrre più o meno melanina.
In questo modo cerco di interpretare quello che mi racconta, cioè un cambiamento di giudizio. Aggiungo che spesso chi fa dermatoscopia utilizza bene lo strumento ma magari non ha fatto training o master specifici e pertanto può utilizzare un linguaggio non perfettamente tecnico.
La cosa più importante è che venga escluso anche un minimo sospetto di melanoma: i nevi, in quanto tali, non sono pericolosi e possono dare origine al melanoma per motivi molto probabilmente casuali: la stragrande maggioranza dei melanomi insorge da zero su cute sana e meno di un 20% di essi insorge su nevi convenzionali. Quando un melanoma sceglie di nascere da un nevo non sceglie il nevo più bello o più brutto, il più grande od il più piccolo. Quindi non esiste un nevo più a rischio di un altro o più pericoloso di un altro (a parte forse il nevo gigante).
Cordiali saluti

[#11] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
quindi se un nevo aumenta puo' essere anche diciamo.... fisiologico?
[#12] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Assolutamente sí. Ovviamente deve sempre essere lo specialista a definire questa situazione, ma é assolutamente normale che un nevo possa cambiare nel tempo pur rimanendo benigno.
Cordiali saluti
[#13] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno oggi dopo tre controlli situazioni tutto sommato regolari
Un paio di nevi sono regrediti. Mentre il dermatologo ha notato un nevo molto scuro
Alla base del collo dietro il corpo, a suo avviso nonostante le dimensioni e la rotondità va tolto e analizzato perché sospetto, mostra atipie, sono un po' preoccupato pensavo che fosse finito l'incubo invece continua ora devo scegliere solo dove rimuoverlo
Perché meglio Non attendere troppo... Anche se non desta eccessiva preoccupazione.
C'è da dire che ha notato altri 3 nevi scuri simili ma molto più piccoli, in altre parti del corpo.
Cosa ne pensate?

Grazie
[#14] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Come più volte sottolineato è pratica comune la rimozione di un nevo a scopo diagnostico (istologico) da parte dello specialista. Fortunatamente solo una piccola parte degli elementi rimossi è poi davvero "atipica". Non starei pertanto a scoraggiarmi ogniqualvolta il dermatologo le dovesse consigliare questo protocollo diagnostico.
Cordiali saluti
[#15] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
la mia preoccupazione è che il Dottore in questione (molto preparato) di norma non è mai così ''allarmista'' il numero di nei simili ovvero molto scuri quasi neri è elevato siamo a quasi 5 su tutta la parte frontale mi chiedo tutti i melanomi sono molto neri?
oppure un melanoma è sempre nero scuro?

essendo molto piccoli minori di 2mm non li ha considerati mentre per quello
dietro al collo ha insistito sulla rimozione abreve termine.

grazie ancora
[#16] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Ho ricevuto l'esito oggi recita:

Nevo melanocitico giunzionale con eliminazione trans-epidermica di pigmento melanico e flogosi con melanofagi nel derma superficiale. La lesionenon raggiunge i margini chirurgici.

losanga cutanea di 0.6 x 0.5 con lesione pigementata di 0.4.


Come si puo' interpretare tale referto a vosto avviso?
[#17] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Si tratta della descrizione di un nevo senza caratteri di atipicità, quindi benigno. E' stato completamente asportato (La lesione non raggiunge i margini chirurgici) quindi non c'è più nulla di cui preoccuparsi.
Cordiali saluti
[#18] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
grazie ancora e buona serata Dottore!